Panorama Assicurativo Ania

Newsletter

Aprile 2012 - N°102

Focus - UE - Statistiche - Normativa - News

Focus

🇪🇺 Fondi pensione

STRUTTURA E STRUMENTI DELLA VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE IN EUROPA

The design of European supervision of pension funds - Febbraio 2012

Dirk Broeders, Niels Kortleve, Antoon Pelsser and Jan-Willem Wijckmans


NETSPAR - Network for Studies on Pensions Aging and Retirement
www.netspar.nl


Visualizza il paper


Nel paper in viene esaminata la variegata struttura dei regimi di vigilanza vigenti in Europa nel campo dei fondi pensione, verificando la possibilità di definire un “design ottimale”.

Gli autori, anzitutto, classificano i fondi pensione secondo tre diversi criteri:

  • il primo riguarda il tipo di garanzia fornita sulle prestazioni;
  • il secondo fa riferimento al metodo di finanziamento del fondo (capitalizzazione oppure su base “pay-as-you-go”);
  • il terzo riguarda il livello di “risk sharing”, che si sposta da piani pensionistici individuali a un risk sharing tra molteplici stakeholders.

Gli autori, inoltre, formulano quattro “core questions”, relative agli aspetti maggiormente rilevanti per la vigilanza sui fondi pensione:

  • stabilità finanziaria: in quale misura il fondo pensione risulta effettivamente in grado di corrispondere le prestazioni pattuite, nel breve e nel lungo periodo?
  • risk management: in quale misura il fondo pensione risulta esposto a eventi avversi? Le misure previste ai fini della mitigazione del rischio possono essere considerate sufficienti e coerenti con il grado di avversione al rischio degli stakeholders?
  • “disclosure”: viene fornita adeguata, chiara, tempestiva informazione agli stakeholders in riferimento all’esposizione al rischio (e alla sua natura)?
  • “governance”: la forma di governance prescelta risulta adeguata allo scopo e adeguatamente strutturata?

Nel paper, si pone in evidenza che sono numerosi gli strumenti – qualitativi e quantitativi – utili per far fronte a tali esigenze; l’essenziale, tuttavia, è che la vigilanza risulti adatta e specifica per il fondo pensione in questione. In particolare, la vigilanza dovrebbe mantenere un corretto equilibrio tra l’esigenza che la prestazione pattuita venga versata e quella che vengano comunicati chiaramente rischi e prestazioni a tutti gli stakeholders del fondo.

Con riguardo agli strumenti di vigilanza previsti da Solvency II, in particolare, gli autori formulano le seguenti indicazioni:

  • MCR: l’utilizzo non si addice a piani pensionistici a ripartizione (PAYG);
  • SCR: si rivela utile solo per piani pensionistici a capitalizzazione con garanzia;
  • “continuity analysis” e stress tests sono da considerarsi adatti a tutti i tipi di piano pensionistico. Il loro utilizzo “ottimale”, tuttavia, varia a seconda della natura del piano;
  • i “piani di recupero” (“recovery plans”) non sono utili per i fondi a ripartizione. Per i fondi pensione a capitalizzazione, un piano di recupero potrebbe essere invece di una certa utilità, posto che sia presente una garanzia oppure un accordo di risk sharing tra diversi stakeholders;
  • approccio “olistico” al bilancio: adatto soprattutto ai piani pensionistici a capitalizzazione, caratterizzati da forme di garanzia o da accordi di risk-sharing tra una pluralità di stakeholders. Per i piani a ripartizione risulta in teoria possibile redigere un bilancio “olistico” che includa una “option value” costituita dalla volontà e capacità delle future generazione di continuare a effettuare versamenti (aspetto comunque scarsamente rilevante a fini di vigilanza).

Da ultimo potrebbe risultare interessante, per i fondi pensione, poter disporre di altri “meccanismi di sicurezza” esplicitamente riconosciuti, accanto ai “capital buffers” a garanzia delle prestazioni. 

Altri articoli della Newsletter

Focus

🇪🇺 Solvency II

MOLTO RUMORE PER NULLA? L’IMPATTO DI SOLVENCY II SULL’ASSET ALLOCATION DEGLI ASSICURATORI EUROPEI

🇺🇸 Assicurazione vita

ESTINGUERE UNA POLIZZA VITA: L’IMPORTANZA DEI FATTORI REDDITUALI, SANITARI ED EREDITARI IN UNO STUDIO SUGLI STATI UNITI

🇪🇺 Fondi pensione

STRUTTURA E STRUMENTI DELLA VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE IN EUROPA

Vigilanza

OCSE: LA VIGILANZA FINANZIARIA IN UN CONFRONTO FRA 98 PAESI. STRUTTURE, TREND E BENCHMARK EMERGENTI

🇳🇱 Invecchiamento, Long-term care

LE DETERMINANTI DELLA CRESCITA DELLA SPESA SANITARIA E PER LTC: ANALISI DELLA REALTÀ OLANDESE

🇮🇹 Longevità

BANCA D’ITALIA : I FATTORI ECONOMICI, CULTURALI E TERRITORIALI CHE INFLUENZANO LA SPERANZA DI VITA NEL NOSTRO PAESE

🇪🇺 Investimenti, Solvency II

OTTIMIZZARE L’INVESTIMENTO AZIONARIO IN PRESENZA DEI REQUISITI DI SOLVENCY II: PAPER EDHEC

🇺🇸 Calamità naturali

L’EQUILIBRIO COMPETITIVO NEL MERCATO DELLE COPERTURE DEI DANNI DA CALAMITÀ NATURALI

UE

Solvency II

LA COMMISSIONE ECONOMICA DEL PARLAMENTO VOTA IL “RAPPORTO BALZ” SULLA PROPOSTA DI DIRETTIVA OMNIBUS II

Demografia, Invecchiamento

“2012 AGEING REPORT”: AGGIORNAMENTO DELLE PREVISIONI AL 2060 DELLA SPESA SOCIALE IN EUROPA

Banca, Regolamentazione

LA COMMISSIONE EUROPEA PUBBLICA UN LIBRO VERDE SULLO SHADOW BANKING

Derivati, Strumenti finanziari

AL VIA LA PUBBLICA CONSULTAZIONE EIOPA-EBA-ESMA SUI “REGULATORY TECHNICAL STANDARDS” IN MATERIA DI DERIVATI “OTC”

Statistiche

🇮🇹 Ricchezza

BANCA D’ITALIA: EVOLUZIONE E DISTRIBUZIONE DELLA RICCHEZZA DELLE FAMIGLIE DAL 1965 AL 2010

🇫🇷 Assicurazione abitazioni

FRANCIA: L’ASSICURAZIONE DELLE ABITAZIONI NEL 2010

🇦🇹 Analisi dei mercati

ASSICURAZIONE IN AUSTRIA 2011: CONTRAZIONE PER I PREMI VITA (-7,5%), AUMENTO PER I RAMI DANNI (+2,9%)

🇪🇺 Assicurazione vita

INSURANCE EUROPE: L’ASSICURAZIONE VITA IN EUROPA NEL 2010

🇪🇺 Demografia, Invecchiamento

PUBBLICATI DA EUROSTAT ALCUNI DATI SULLA POPOLAZIONE UE-27 NEL 2011

🇺🇸 Assicurazione vita

FITCH: MODESTA L’ESPOSIZIONE DEGLI ASSICURATORI VITA STATUNITENSI AI TITOLI GOVERNATIVI NEL 2010

🇺🇸 Assicurazione danni

FITCH: PEGGIORA IL COMBINED RATIO NELL’ASSICURAZIONE DANNI STATUNITENSE

🇨🇱 Analisi dei mercati

CILE: PRIMI DATI SULLA RACCOLTA 2011

🇦🇺 Analisi dei mercati

AUSTRALIA: POSITIVO L’ANDAMENTO DEL SETTORE ASSICURATIVO NEL 2011

🇦🇺 Assicurazione vita

AUSTRALIA: 2011 IN CRESCITA PER I FONDI “SUPERANNUATION”

🇸🇦 Analisi dei mercati

LE GRANDI POTENZIALITÀ DEL MERCATO ASSICURATIVO SAUDITA. REPORT DI A.M. BEST

Sicurezza stradale

RAPPORTO IRTAD: MIGLIORARE LA CONFRONTABILITA’ DEI DATI INTERNAZIONALI SUGLI INCIDENTI STRADALI

Normativa

🇩🇰 Solvibilità

DANIMARCA: SHOCK AGGIUNTIVO PER IL RISCHIO DI VARIAZIONE DELLO SPREAD SUI TITOLI GOVERNATIVI

🇫🇷 Sicurezza stradale

FRANCIA: DA LUGLIO ETILOMETRO OBBLIGATORIO IN AUTO

🇧🇪 Danno alla persona

BELGIO: PIU’ RAPIDA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA IN CASO DI GRANDI INCIDENTI INDUSTRIALI

🇧🇷 Bilancio, standard contabili

BRASILE: NUOVE NORME PER I BILANCI DELLE IMPRESE DI ASSICURAZIONE

Fondi pensione

OCSE-IOPS: “BUONE PRATICHE” PER L’INVESTIMENTO IN DERIVATI ED HEDGE FUND DA PARTE DEI FONDI PENSIONE

News

🇮🇹 Sanità

CENSIS: QUALITÀ E TENDENZE DELLA SPESA SANITARIA, PUBBLICA E PRIVATA, IN ITALIA

🇳🇱 Solvency II

ORSA: GLI ASSICURATORI OLANDESI DEFINISCONO I PRINCIPI DI “BUONA PRATICA”

🇫🇷 Long-term care

FRANCIA: RIFORMA DELL’ASSICURAZIONE CONTRO IL RISCHIO DI "DIPENDENZA". LEZIONI DALLE ESPERIENZE ESTERE

🇬🇧 Risparmio previdenziale

REGNO UNITO: NUOVO “CODICE DI CONDOTTA” DELL’ABI PER IL RISPARMIO PREVIDENZIALE

🇬🇧 Fondi pensione, Infrastrutture, Investimenti

L’INVESTIMENTO DEI FONDI PENSIONE IN INFRASTRUTTURE “SOCIALI”: SVILUPPI NEL REGNO UNITO

🇩🇪 Regolamentazione

“POSITION PAPER” DEGLI ASSICURATORI TEDESCHI (GDV) SULLA NUOVA PROPOSTA DI LEGGE IN MATERIA DI VIGILANZA

🇪🇸 Analisi dei mercati

SPAGNA: PRIMI DATI UNESPA SULL’ANDAMENTO DEL MERCATO NEL 2011

🇪🇸 Occupazione

UNESPA: CRESCE L’OCCUPAZIONE NELL’ASSICURAZIONE SPAGNOLA

🇵🇹 Solvency II

IL QIS5 IN PORTOGALLO: ELEVATA PARTECIPAZIONE E BUON LIVELLO DI COPERTURA DEL SCR

🇵🇱 Analisi dei mercati, Assicurazione danni

FLASH DA VARSAVIA: L’ASSICURAZIONE DANNI IN POLONIA TRA CRESCITA E CONCORRENZA

🇪🇺 Solvency II

BLACKROCK: IMPATTO DI SOLVENCY II SULLE POLITICHE DI INVESTIMENTO DEGLI ASSICURATORI EUROPEI

🇪🇺 Solvency II

QUANDO LA CURA E’ PEGGIORE DEL MALE: GLI INDESIDERATI EFFETTI DI REQUISITI PATRIMONIALI TROPPO ALTI

🇺🇸 Calamità naturali

USA: INIZIA IN ANTICIPO LA STAGIONE DEGLI URAGANI

🇺🇸 Calamità naturali, Risk modeling

USA: HURRICANE RISK MODELING. ISTRUZIONI PER L’USO

🇨🇱 Calamità naturali

CILE: DATI DEFINITIVI SUGLI ONERI ASSICURATIVI DERIVANTI DAL TERREMOTO DEL 2010

🇯🇵 Calamità naturali

GIAPPONE: UNA NUOVA MAPPATURA DEL RISCHIO SISMICO DOPO L’EVENTO DELL’11 MARZO 2011

🇯🇵 Calamità naturali

UN ANNO DOPO IL TERREMOTO DELL’11 MARZO IN GIAPPONE: UN BILANCIO “ASSICURATIVO”

🇨🇳 Bancassicurazione

KPMG: BANCASSURANCE IN CINA, LE CHIAVI DEL SUCCESSO FUTURO

🇨🇳 Assicurazione auto

CINA: VERSO LA LIBERALIZZAZIONE DEL SETTORE AUTO

🇮🇩 Analisi dei mercati

INDONESIA: PREVISTA UNA CRESCITA SOSTENUTA DELL’ASSICURAZIONE VITA NEL 2012

🇱🇰 Analisi dei mercati

SRI LANKA: 2010 e 2011 POSITIVI PER IL SETTORE ASSICURATIVO

Debito pubblico

OCSE: RISOLVERE LA CRISI FINANZIARIA E DEL DEBITO SOVRANO IN EUROPA

🌎 Customer satisfaction

ERNST & YOUNG “GLOBAL CONSUMER INSURANCE SURVEY 2012”: RIPENSARE LA RELAZIONE CON IL CLIENTE

🌎 Calamità naturali

LA COMPLESSITÀ DEGLI EVENTI CATASTROFALI RICHIEDE RIMEDI “TAILORED-MADE” PER CIASCUN RISCHIO

🌎 Reporting

PWC: QUANDO PIU’ INFORMAZIONE NON SIGNIFICA MIGLIORE INFORMAZIONE