Panorama Assicurativo Ania

Newsletter

Febbraio 2006 - N°29

Focus - UE - Statistiche - Normativa - News

Normativa

Contributi previdenziali

ITALIA: IL MANCATO PAGAMENTO DEI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI E DELLE IMPOSTE È FATTORE DETERMINANTE PER L’ESCLUSIONE DA UN APPALTO PUBBLICO


Corte di Giustizia
http://curia.eu.int/




Con la sentenza dello scorso 9 febbraio della Corte di giustizia nei procedimenti riuniti C-226/04 e C-228/04 viene stabilita per la prima volta la possibilità di escludere da un appalto pubblico di servizi prestatori che non sono in regola con il pagamento dei contributi previdenziali e delle imposte.

Le questioni poste dinanzi alla Corte di Giustizia sono sorte nell’ambito di alcune controversie che hanno visto opporsi le società La Cascina Soc. coop. a rl e la società Zilch Srl, nonché il consorzio G. f. M. al Ministero della Difesa e al Ministero dell’Economia e delle Finanze italiani, relativamente all’esclusione di queste imprese dalla partecipazione ad una procedura di appalto pubblico di servizi.

Le domande di pronuncia pregiudiziale vertono sull’interpretazione dell’art. 29 della Direttiva 92/50/CEE, che coordina le procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di servizi, ai fini della verifica di compatibilità della normativa nazionale di recepimento con lo stesso articolo.

Le tre imprese che avevano partecipato a un bando di gara pubblicato nel dicembre 2002 dal Ministero della Difesa d'intesa con il Ministero dell'Economia e delle Finanze, per l'attribuzione dell'appalto dei servizi di ristorazione degli enti e dei dipartimenti del Ministero della Difesa, si erano viste escludere nel 2003 dalla procedura per inadempimento degli obblighi contributivi e tributari.

Le tre imprese hanno chiesto l'annullamento di tale decisione. La Cascina e G. f. M. hanno fatto valere che esse avevano regolarizzato a posteriori la loro situazione relativamente agli obblighi contributivi.

La Zilch ha sostenuto che aveva regolarizzato la sua situazione fiscale poiché aveva beneficiato di un condono fiscale e di uno sgravio.

In tale contesto, il Tribunale amministrativo regionale del Lazio ha chiesto alla Corte di giustizia delle Comunità europee:
1) in quale momento un prestatore di servizi sia considerato adempiente rispetto agli obblighi contributivi e tributari affinché sia ammesso ad una procedura di aggiudicazione di appalti pubblici
2) in quale momento il prestatore debba fornire la prova del rispetto dei detti obblighi e
3) se un prestatore di servizi, che è in ritardo nel pagamento dei contributi previdenziali o delle
sue imposte o ha ottenuto dalle autorità competenti una rateizzazione nel pagamento o ha presentato un ricorso amministrativo o giurisdizionale inteso a contestarne l'esistenza, debba o meno essere considerato inadempiente in forza della Direttiva comunitaria sopra citata.

La Corte ha rilevato, innanzi tutto, che la Direttiva sugli appalti pubblici di servizi prevede sette
cause di esclusione dei candidati partecipanti ad una gara di appalto, tassativamente elencate,
tra le quali quella relativa al mancato adempimento degli obblighi contributivi e tributari.
L'applicazione di queste cause di esclusione è lasciata alla valutazione degli Stati membri, che non possono, tuttavia, prevederne delle altre.

La Direttiva non contiene una definizione della nozione «di inadempimento degli obblighi»,
che è lasciata all’autonomia del legislatore nazionale. Spetta quindi agli Stati membri precisare il contenuto e la portata degli obblighi fiscali e previdenziali, nonché le modalità del loro adempimento.

Pertanto, il termine entro il quale gli interessati devono avere effettuato i pagamenti deve essere stabilito dagli Stati membri e può andare dalla data di presentazione delle domande di
partecipazione fino al momento che precede l'aggiudicazione dell'appalto.

I principi di trasparenza e di parità di trattamento richiedono che tale termine sia determinato con una certezza assoluta e reso pubblico.

La Corte ritiene che in via di principio abbia adempiuto i suoi obblighi il candidato il quale
abbia effettuato integralmente i relativi pagamenti entro tale termine.
Altrimenti, deve provare, entro lo stesso termine, che beneficia di misure di condono, come previste dal diritto nazionale, o di un concordato, oppure deve aver presentato un ricorso amministrativo o giurisdizionale.

La Corte di giustizia affermando che la normativa italiana è compatibile con il diritto comunitario ha di fatto respinto le richieste delle tre società ricorrenti.

Altri articoli della Newsletter

Focus

🇺🇸 Comportamento dell'assicurato, Previdenza

QUANDO LA COMPLESSITÀ FRENA LA SCELTA

🌎 Valore dell'impresa

L'ALLOCAZIONE OTTIMALE DEL CAPITALE NELLE COMPAGNIE ASSICURATIVE: UN APPROCCIO PER RAMO

🌎 Comportamento dell'assicurato, Rischio

DINAMICHE DI RISK SHARING NELL'ASSICURAZIONE INFORMALE

🌎

LE PROSPETTIVE DEI SISTEMI SANITARI: LA CRISI DI GERMANIA, SVIZZERA, FRANCIA E USA

🌎 Nuovi mercati, Salute

LE PROSPETTIVE DELLE COPERTURE SANITARIE PRIVATE NEI PAESI IN VIA DI SVILUPPO

UE

🇪🇺 Strumenti finanziari

PRESENTATE LE MISURE TECNICHE DI ESECUZIONE DI 2° LIVELLO DELLA DIRETTIVA SUI MERCATI DEGLI STRUMENTI FINANZIARI

🇪🇺 Concentrazioni

GRAN BRETAGNA: AUTORIZZATA UN’ACQUISIZIONE NEL SETTORE ASSICURATIVO VITA

🇪🇺 Sicurezza stradale

VANNO INTENSIFICATI GLI SFORZI A LIVELLO NAZIONALE PER RIDURRE IL NUMERO DI VITTIME DELLA STRADA

🇪🇺 Auto

PUBBLICATO DALLA COMMISSIONE UN DOCUMENTO DI LAVORO IN TEMA DI ASSICURAZIONE AUTO IN EUROPA

Statistiche

🇭🇺 Assicurazioni

UNGHERIA: ALCUNI DATI SUL MERCATO ASSICURATIVO

🇪🇺 Demografia

PRIME PROIEZIONI DEMOGRAFICHE NELL’UE-25 PER IL 2005

🇧🇴 Assicurazioni

BOLIVIA: ALCUNI DATI SUL MERCATO ASSICURATIVO

🇹🇷 Assicurazioni

TURCHIA: ALCUNI DATI SUL MERCATO ASSICURATIVO

Normativa

Diritti previdenziali

BELGIO: IL LAVORATORE DISTACCATO CONTINUA AD ESSERE ASSOGGETTATO ALLA LEGISLAZIONE DELLO STATO MEMBRO DI RESIDENZA

Contributi previdenziali

ITALIA: IL MANCATO PAGAMENTO DEI CONTRIBUTI PREVIDENZIALI E DELLE IMPOSTE È FATTORE DETERMINANTE PER L’ESCLUSIONE DA UN APPALTO PUBBLICO

News

🇫🇷 Pensioni

L’epoca delle pensioni d’oro è terminata

🇩🇪 Legislazione, Riforme

Parte bene la riforma del contratto di assicurazione

🇨🇦 Analisi dei mercati, Distribuzione e intermediazione

E' scontro politico sui limiti alla bancassurance

🇨🇷 Analisi del mercato

Il paese apre le porte alle imprese straniere

🇪🇺 Assicurazione infortuni

Una polizza specifica per i calciatori

🇩🇪 Principi contabili

I principi IAS/IFRS fra sfide e opportunità

🇫🇷 Analisi dei mercati

Primi risultati 2005

🇬🇧 Previdenza, Riforme

Assicuratori contro la Pensions Commission

🇸🇦 Nuovi mercati

Boom di new comers

🇩🇪 Analisi del mercato

Allianz: meno posti di lavoro e più profitti

🇯🇵 Assicurazione della casa

Rc obbligatoria sulle nuove case

🇸🇾 Nuovi mercati

Liberalizzazione per ricercare l’efficienza

🇪🇸 Fusioni

Fusioni in vista per l’anno 2006

🇫🇷 Sicurezza Sociale

La spesa per pensioni e quella per la dipendenza non vanno ignorate

🇩🇪 Procedure di gestione

Spinta verso la standardizzazione

🇻🇪 Assicurazioni

Cresce il mercato nel 2005