Panorama Assicurativo Ania

🇪🇸 Circolazione stradale, Sicurezza, ciclomotori

UN QUARTO DELLE VITTIME DI INCIDENTI STRADALI IN SPAGNA È UN MOTOCICLISTA: I DATI ALLARMANTI DI UNO STUDIO DELLA FONDAZIONE MAPFRE

“Hoja de ruta para la mejora de la Seguridad Vial de usuarios de motocicletas y ciclomotores” (WEBPAE DI PRESENTAZIONE E REPORT, maggio 2021)


FUNDACIÓN MAPFRE
https://www.fundacionmapfre.org/


FUNDACIÓN MAPFRE – Link alla WEBPAGE DI PRESENTAZIONE del Report

FUNDACIÓN MAPFRE – Link al Report


Fundación Mapfre ha recentemente pubblicato uno studio sui sinistri stradali in Spagna che hanno visto coinvolti motociclisti.

Nel 2019, circa il 25% dei morti per sinistri stradali in Spagna erano  motociclisti. Il rischio di decesso, calcolato per chilometro percorso, risulta per le moto da 12 a 17 volte il rischio di decesso di chi è alla guida di un’auto.

Il 39% dei decessi avviene su strade interurbane e nei fine settimana; il 30% avviene in area urbana. Il 95% dei morti è maschio e nel 52% dei casi non risulta coinvolto altro veicolo. 

Per quanto riguarda le tipologie di incidente, il 41% è rappresentato da uscite di strada, il 17% da collisioni con altri veicoli e il 15% da cadute. Nel 29% dei casi è stato dimostrato un eccesso di velocità, nel 17% dei casi l’abuso di alcol e nel 10% l’assunzione di stupefacenti.

L’analisi dell'incidentalità motociclistica permette di identificare le misure di carattere normativo e di prevenzione necessarie per ridurre il fenomeno. 

Tra queste, ampi progetti di educazione alla sicurezza rivolti ai motociclisti, l’impiego generalizzato di una serie di sistemi avanzati di supporto alla guida (ABS, Adas), il miglioramento della sicurezza delle infrastrutture e, infine, maggiori controlli sul rispetto delle regole stradali, della velocità e dell’uso dei sistemi di protezione da parte dei conducenti.