Panorama Assicurativo Ania

🇪🇺 Cambiamento climatico, ORSA, Risk management

EIOPA: “OPINION” IN MATERIA DI VIGILANZA SULL’USO DI SCENARI DI “CLIMATE CHANGE” NELL’ORSA

“EIOPA issues Opinion on the supervision of the use of climate change risk scenarios in ORSA” (NEWS, 19 aprile 2021) “Opinion on the supervision of the use of climate change risk scenarios in ORSA” (EIOPA-BoS-21-127, 19 April 2021)


EIOPA – EUROPEAN INSURANCE AND OCCUPATIONAL PENSIONS AUTHORITY
https://www.eiopa.europa.eu/


EIOPA – Link alla NEWS

EIOPA – Link all’OPINION


Dopo la pubblica consultazione svoltasi nei mesi scorsi(1), EIOPA ha pubblicato, il 19 aprile, una “Opinion”, rivolta alle Autorità nazionali competenti,  sulla supervisione dell'uso degli scenari di cambiamento climatico nell'ORSA (Own Risk and Solvency Assessment),. Nell’”Opinion”, EIOPA definisce le aspettative di vigilanza in merito all'integrazione degli scenari di rischio del cambiamento climatico da parte delle imprese assicuratrici nella loro valutazione del rischio e della solvibilità.

Il settore assicurativo sarà influenzato dai rischi fisici e di transizione legati ai cambiamenti climatici. Tuttavia, solo una minoranza di imprese valuta tali rischi nell'ORSA utilizzando l'analisi di scenario, di solito limitata a un orizzonte temporale di breve termine. Pertanto, EIOPA ritiene essenziale promuovere una gestione appropriata di questi rischi, per garantire la solvibilità e la redditività di lungo termine del settore.

Le Autorità nazionali di vigilanza dovrebbero aspettarsi che gli assicuratori integrino i rischi del cambiamento climatico nel loro sistema di governance, nel sistema di risk management e nel processo di ORSA, in modo simile a tutti i rischi a cui le imprese sono o potrebbero essere esposte. Nell'ORSA, gli assicuratori dovrebbero effettuare una valutazione per identificare le esposizioni materiali al rischio di cambiamento climatico e sottoporre le esposizioni materiali a una adeguata valutazione.

I rischi del cambiamento climatico dovrebbero essere valutati non solo a breve ma anche a lungo termine, utilizzando l'analisi di scenario per informare la pianificazione strategica e la strategia aziendale. Le imprese dovrebbero sottoporre i rischi sostanziali ad almeno due scenari climatici a lungo termine, se appropriati:

  • uno scenario in cui l'aumento della temperatura globale rimane al di sotto dei 2° C, preferibilmente non più di 1,5° C, in linea con gli impegni dell'UE; 
  • uno scenario in cui l'aumento della temperatura globale supera i 2° C.

Il Parere di EIOPA segue un approccio proporzionato e basato sul rischio, riconoscendo che le metodologie sono ancora in via di sviluppo e gli assicuratori devono acquisire esperienza. 

EIOPA inizierà a monitorare l'applicazione del Parere da parte delle Autorità nazionali di vigilanza due anni dopo la sua pubblicazione.

 

_________________
(1) Si veda, in proposito: “EIOPA: consultazione su una bozza di "Opinion" in materia di vigilanza sull’uso di scenari di cambiamento climatico nell’ORSA”, in Panorama Assicurativo n. 205, novembre 2020 (Sezione “UE”). 
https://www.panoramassicurativo.ania.it/newsletter/51100/articolo/74433