Panorama Assicurativo Ania

🇮🇹 Assistenza, Pensioni, Sanità

RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO: TENDENZE DEL SISTEMA PENSIONISTICO E SOCIO-SANITARIO. RAPPORTO 2015

Le tendenze di medio-lungo periodo del sistema pensionistico e socio-sanitario 2013. Garantire la corretta programmazione e la rigorosa gestione delle risorse pubbliche. Rapporto n. 16


MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE, DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO
http://www.rgs.mef.gov.it


Link al REPORT


La Ragioneria Generale dello Stato (RGS) ha pubblicato le previsioni aggiornate sulle tendenze di medio-lungo periodo del sistema pensionistico e sanitario italiano.

Il Rapporto illustra e analizza i risultati delle previsioni della spesa pubblica per pensioni, sanità e assistenza alle persone non autosufficienti (Long Term Care - LTC) in rapporto al PIL. Tali previsioni sono state realizzate con i modelli della Ragioneria Generale dello Stato (RGS) aggiornati al 2015 e utilizzano scenari di previsione definiti sia a livello nazionale sia in ambito europeo.

Le previsioni illustrate nel Rapporto sono state elaborate nel marzo scorso, in occasione della predisposizione del DEF 2015. Esse recepiscono il quadro normativo vigente alla data di elaborazione.

Per quanto riguarda la spesa per pensioni in rapporto al PIL, dopo una fase iniziale di crescita - esclusivamente imputabile alla recessione economica, che è proseguita anche nel 2014 -  essa flette gradualmente fino a raggiungere il 15% nel 2027. Negli anni successivi, dopo un quinquennio di relativa stabilità, si apre una nuova fase di crescita che si protrae fino al 2044, quando il rapporto raggiunge il 15,5%. Da quel punto in poi, il rapporto spesa/PIL scende rapidamente, attestandosi al 14,9% nel 2050 e al 13,7% nel 2060, con una decelerazione pressoché costante.

Nell’ipotesi del pure ageing scenario, la previsione del rapporto fra spesa sanitaria pubblica e PIL - dopo la flessione iniziale, dovuta alle politiche di contenimento scontate nelle previsioni di breve periodo - presenta una crescita piuttosto regolare a partire dal 2019. Il ritmo di crescita mostra una leggera flessione nell’ultimo decennio del periodo di previsione, dovuta all’uscita delle generazioni del "baby-boom".
Complessivamente, il rapporto si incrementa di oltre 1,1 punti percentuali, passando dal 6,9 % del 2014 all’8% del 2060.

Per quanto concerne la previsione della spesa pubblica per LTC in rapporto al PIL, sempre nell’ipotesi del pure ageing scenario, essa presenta una sostanziale stabilità nel periodo 2015-2019, dovuta essenzialmente al meccanismo di indicizzazione vigente per le indennità di accompagnamento. Successivamente, l’ipotesi di indicizzazione alla dinamica nominale del PIL pro capite e l’accentuazione del processo di invecchiamento della popolazione comportano una crescita del rapporto abbastanza regolare.
Nell’intero periodo di previsione, il rapporto fra spesa per LTC e PIL passa dall’1,9% del 2014 al 3,2% del 2060.

Infine, per quanto concerne  il rapporto fra spesa complessiva e PIL, dopo l’incremento del triennio 2012-2014 (dovuto esclusivamente alla recessione) esso tende a decrescere, attestandosi al 23% del 2019. Nella fase successiva, il rapporto riprende ad aumentare fino al 2046, dove raggiunge il 24,6%.
Nell’ultimo decennio, il rapporto assume un andamento decrescente che lo porta ad attestarsi al 23,4% nel 2060, circa 0,5 punti percentuali in meno rispetto al livello iniziale del 2014.