Panorama Assicurativo Ania

🌎 Correlazione, Riserve tecniche, Solvibilità

LE CORRELAZIONI TRA I RAMI DANNI: ALCUNE CONSIDERAZIONI DI METODO

“Correlation between insurance lines of business: an illusion or a real phenomenon? Some methodological considerations” UNSW AUSTRALIA BUSINESS SCHOOL RESEARCH PAPER n.2015ACTL11

Benjamin AVANZI, Greg TAYLOR, Bernard WONG


SSRN – SOCIAL SCIENCE RESEARCH NETWORK
www.ssrn.com


Link allABSTRACT


Il paper si occupa della correlazione fra classi di attività nell’ambito dell’assicurazione danni.

Quando si considera l’attività di un’impresa di assicurazione a livello aggregato, le correlazioni esistenti tra i diversi rami possono avere un impatto importante in diverse aree dell’Enterprise Risk Management: ad esempio, nella riservazione e nella modellizzazione del capitale.

Una stima accurata dei benefici di diversificazione derivanti dalla correlazione tra linee di business è cruciale ai fini dell’efficienza allocativa del capitale e della solvibilità dell’impresa di assicurazione.

Gli Autori rilevano che sembrano esservi numerose discordanze in merito al tema della correlazione fra i sinistri dei vari rami. Spesso, si dà per scontata la presenza di correlazioni senza adeguate verifiche e analisi, forse per il fatto che mancano i dati necessari.

Nel paper si analizza il grado di correlazione che risulta dai dati reali (utilizzando due banche dati, quella di Meyers-Shi per gli Stati Uniti e quella AUSI per l’Australia) e si sviluppa un semplice schema teorico che consente di spiegare come e perché le correlazioni possono essere fittizie. Si dimostra, con alcuni esempi concreti, che talvolta tutte (o quasi) le correlazioni possono essere spiegate con un’apposita metodologia.

Dall’analisi emergono due conclusioni principali:

  • nella misurazione delle correlazioni fra rami di attività, la modellizzazione accurata dei dati dovrebbe essere la priorità. L’utilizzo di metodologie poco raffinate, come le chain ladders semplici, può condurre alla quantificazione di margini di rischio o di capitale eccessivi;
     
  • l’evidenza empirica esaminata nel paper mostra correlazioni fra rami che variano solo in un range compreso fra valori molto contenuti. Non risultano le alte correlazioni che sono invece ipotizzate in alcune giurisdizioni. Queste ultime ipotesi risultano derivare da una modellizzazione di scarsa qualità o da un utilizzo non corretto (rispetto agli scopi) del concetto di correlazione.