NEWS
“Intelligent automation could add $512 billion to the global revenues of financial services firms by 2020” (Press release, 12 luglio 2017)
“Growth in the Machine. - How financial services can move intelligent automation from a cost play to a growth strategy” (Report)
Rivoluzione digitale

 

512 miliardi di dollari di ricavi aggiuntivi entro il 2020, dei quali 243 miliardi provenienti dal settore assicurativo e 269 miliardi dall’industria finanziaria: questa la stima di un report di Capgemini (Digital Trasformation Institute), sugli effetti degli investimenti in automazione e intelligenza artificiale.

Si tratta dell’azione combinata dell’automazione dei processi attraverso la robotica, di applicazioni dell’intelligenza artificiale e di nuovi servizi resi possibili dalle tecnologie digitali.

Secondo gli Autori, non è importante solo adottare i processi di automazione in chiave di ottimizzazione dei costi operativi, ma anche implementare le numerose nuove opportunità da essi rese possibili in termini di innovazione di offerta di servizi.

Se, infatti, è stimabile che l’intelligenza artificiale comporti un miglioramento dell’efficienza operativa nell’ordine del 10-25% (anche fino al 50%, immaginandone un’applicazione avanzata), è anche vero che sarà necessario utilizzare queste applicazioni digitali in ogni aspetto dell’offerta.

In effetti, i leader dei settori finanziario e assicurativo hanno già cominciato ad applicare l’intelligenza artificiale nei servizi ai clienti e circa il 35% degli stessi ha registrato un aumento del 2-5% dell’attività in seguito all’adozione di tali tecnologie.
Inoltre, il 65% ha evidenziato un miglioramento della soddisfazione dei propri clienti in seguito all’adozione dell’automazione intelligente.

Il report Capgemini si basa su un sondaggio condotto su un campione di 750 imprese del settore finanziario e assicurativo.

STATISTICHE