UE
“Ultra-low yields and COVID-19 crisis significantly affecting the European insurance sector” (NEWS, 17-July-2020)
"Impact of ultra low yields on the insurance sector, including first effects of COVID-19 crisis" (REPORT, 17-July-2020)
EIOPA – EUROPEAN INSURANCE AND OCCUPATIONAL PENSIONS AUTHORITY
https://www.eiopa.europa.eu/
Rischio sistemico, Tassi di interesse, Covid-19


Il 17 luglio scorso, EIOPA ha pubblicato un rapporto sull'impatto dei rendimenti ultra bassi sul settore assicurativo, considerando anche i primi effetti della crisi pandemica da COVID-19.

Lo scenario di tassi di interesse molto bassi – segnala l’Autorità europea – rimane una preoccupazione fondamentale per il mercato assicurativo. Esso costituisce una delle fonti più importanti di rischio sistemico per il futuro.

Oltre al contesto di bassi tassi di interesse, l'epidemia di COVID-19 ha pesantemente influenzato le condizioni macroeconomiche e di mercato in tutto il mondo, aumentando la probabilità di uno scenario “low for longer”, con implicazioni negative per il settore.  Di conseguenza, le imprese assicuratrici si trovano di fronte a sfide significative in termini di allocazione di attività, redditività, solvibilità e adattamento del modello aziendale.

La pandemia di COVID-19 e le conseguenti misure di risposta delle banche centrali per alleviare l'impatto sull'attività economica contribuiranno al permanere di un contesto di bassi tassi di interesse. Mentre gli assicuratori europei erano mediamente ben capitalizzati alla fine del 2019, i tassi di interesse ultra bassi influiscono sia sul bilancio - dal lato delle attività e delle passività -, sia sul conto economico. Considerando che i rendimenti del mercato sono a livelli molto bassi, ciò potrebbe avere un impatto sulla redditività degli assicuratori su un orizzonte a medio-lungo termine.

La crisi COVID-19 ha amplificato questi rischi, aumentando l'incertezza del mercato e i premi al rischio. L'impatto combinato di rendimenti più bassi e di una maggiore incertezza del mercato ha portato le Autorità di vigilanza in tutta Europa ad adottare misure specifiche, consentendo flessibilità alle imprese, fornendo indicazioni e raccomandando prudenza.

Il report conferma la posizione di EIOPA, pubblicata il 2 aprile scorso, in merito alla prudenza su tutte le distribuzioni discrezionali di dividendi e riacquisti di azioni proprie. L'Autorità europea continuerà a monitorare gli sviluppi del mercato e il livello di incertezza riguardo al ritmo della ripresa economica, all'andamento del mercato, alle prospettive del credito nonché a un possibile aumento dei sinistri. In collaborazione con altre Autorità europee, potrà emettere ulteriori comunicazioni qualora venisse identificato un cambiamento nel livello di rischio.

STATISTICHE
NEWS