UE
“Capital Markets Union (CMU) for people and businesses – new Action Plan” - WEBPAGE DI PRESENTAZIONE e documenti correlati (07.07.2020)
“ROADMAP” - Ares(2020)3568180 (Feedback period: 07 July 2020 - 04 August 2020)
EUROPEAN COMMISSION
https://ec.europa.eu/
Capital Markets Union


I primi di luglio, la Commissione  europea ha posto in pubblica consultazione la “Roadmap”  del Piano d’Azione per la realizzazione della Capital Market Union  (CMU) tra I Paesi membri UE(1).

La Commissione sottolinea che la CMU mira a sostenere la libera circolazione dei capitali,  a favorire la creazione di  nuove opportunità per aziende, risparmiatori e investitori, ad agevolare la ripresa post-COVID e la transizione verso un'economia più sostenibile e digitale,  a rafforzare la posizione dell'UE nel mondo.

L’Action Plan,  in particolare, dovrà puntare a:

  • agevolare il finanziamento delle imprese dell'UE, in particolare delle PMI  (utilizzando le nuove tecnologie, ove opportuno);
  • rendere più semplice per i cittadini europei  l’accantonamento di risparmio per il futuro;
  • integrare i singoli mercati dei capitali  in un reale  mercato unico europeo.

Secondo la Commissione, tali azioni consentiranno di:

  • rafforzare la generale  resilienza e stabilità grazie a una maggiore  capacità di assorbimento dei rischi e all’ampliamento delle fonti di finanziamento in caso di shock simile alla pandemia COVID-19, alla crisi finanziaria 2007-2008 o a eventuali shock  di carattere ambientale;
  • aumentare il potenziale di crescita economica migliorando l'allocazione e la diversificazione del risparmio, promuovendo l'innovazione grazie all’offerta di strumenti di finanziamento più adeguati per imprese “innovative” e in rapida crescita;
  • contribuire al finanziamento della transizione verso un'economia green e digital, integrando le strategie dell'UE in materia di finanza sostenibile e finanza digitale, mitigando in tal modo i rischi ambientali (e, in particolare, quelli legati al cambiamento climatico);
  • migliorare la fiducia degli investitori negli investimenti transfrontalieri;
  • rafforzare il ruolo internazionale dell'euro nei flussi commerciali e finanziari su scala globale;
  • approfondire ulteriormente l’impegno in favore dell'Unione Economica e Monetaria (UEM), integrando le riforme  per l'Unione bancaria, il che avrà ricadute positive sulla stabilità dell'intero sistema finanziario dell'Unione e sulla resilienza della sua economia.

_________________________

(1) Sul tema CMU, si veda, di recente:
Capital Markets Union (CMU): Rapporto finale del Forum di Esperti della Commissione UE”, in Panorama Assicurativo n. 201, luglio 2020 (Sezione “UNIONE EUROPEA”).
http://www.panoramaassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=41741&est=1

STATISTICHE
NEWS