STATISTICHE
“Indagine sul ricorso alla rendita vitalizia. Esercizi 2016-2018”
ANIA – ASSOCIAZIONE NAZIONALE FRA LE IMPRESE ASSICURATRICI
https://www.ania.it/
Assicurazione vita, Rendite


ANIA ha recentemente pubblicato i risultati dell’indagine sul ricorso alla rendita vitalizia relativamente agli anni 2016-2018(1).

L’indagine ha coinvolto tutte le imprese italiane ed extra-UE operanti nel settore vita. ANIA precisa che le rettifiche effettuate da parte di alcune imprese spiegano le differenze tra gli indicatori e i valori per gli anni 2016 e 2017 riportati nella presente edizione e quelli presentati nella precedente indagine.

Nel triennio 2016-2018 il numero complessivo dei contratti giunti a scadenza è stato pari a 2,5 milioni, a fronte di un ammontare di capitali pari a 56,4 miliardi di euro (di cui oltre il 90%, sia in termini di numero sia in termini di importo, relativo a contratti di capitale). Il capitale medio maturato è stato pari a 22.256 euro, di cui 21.978 euro relativamente a contratti di capitale, 34.426 euro a capitali di copertura di contratti di rendita differita e 17.655 euro a contratti previdenziali.

In merito ai contratti che hanno dato luogo al pagamento della rendita, l'importo medio complessivo dei capitali maturati è stato pari a 44.006 euro: nel dettaglio, i contratti di capitale hanno registrato un ammontare medio pari a 75.881 euro, superiore di oltre 30.000 euro a quello dei contratti di rendita differita (44.589 euro) e di quasi 45.000 euro se paragonato a quello dei contratti previdenziali (30.932 euro). La propensione alla rendita - cioè il rapporto tra le rendite attivate (sia come numero sia come importo) e i contratti in scadenza - registra nel triennio analizzato andamenti diversi per le tre forme di contratto rilevate.

In termini di numero di contratti complessivi, nel triennio la media ponderata del tasso di propensione alla rendita è stata pari allo 0,386% (0,343% registrato nella precedente edizione della statistica per gli esercizi 2015-2017), a seguito di un tasso aumentato nell’ultimo anno fino allo 0,431%, dallo 0,351% nel 2017 (era 0,389% nel 2016).

In termini di importi complessivi, la media ponderata del tasso di propensione alla rendita è stata dello 0,763% (valore anch’esso in significativa crescita rispetto allo 0,672% registrato nella precedente edizione della statistica per gli esercizi 2015-2017), mentre in questo caso l’esercizio 2016 registra il tasso annuo più alto del triennio, pari allo 0,799%, sceso poi gradualmente fino allo 0,724% nel 2018.

 

___________________
(1) Per l’edizione precedente, si veda: “Il ricorso alla rendita vitalizia: indagine ANIA per gli esercizi 2015-2017”, in Panorama Assicurativo n. 192, ottobre 2019 (Sezione “STATISTICHE”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=40985&est=1

UE
NEWS