STATISTICHE
“Quarterly financial accounts” - 4/2019
CENTRAL BANK OF IRELAND
https://centralbank.ie/
Risparmio


La Banca centrale irlandese (Central Bank of Ireland - CBI) ha recentemente pubblicato i conti finanziari del Paese riferiti al 4° trimestre del 2019.

I conti finanziari trimestrali presentano una serie completa e coerente di dati finanziari per tutti i settori dell'economia irlandese. Forniscono informazioni complete sulle attività finanziarie e di investimento di famiglie, società finanziarie e non finanziarie, Governo e resto del mondo.

Il patrimonio netto delle famiglie irlandesi ha proseguito nella sua tendenza al rialzo nel quarto trimestre del 2019  (aumentando dello 0,2%, ovvero di 1,9 miliardi di euro). Questo aumento ha portato il patrimonio netto a un nuovo massimo di 802 miliardi, equivalente a 162.960 euro pro capite. Le attività finanziarie sono aumentate di 7 miliardi di euro, principalmente a seguito dell'aumento del valore dei piani assicurativi e pensionistici. Il patrimonio immobiliare, invece, è sceso a 540 miliardi, in calo di 5 miliardi nel trimestre.

Il debito delle famiglie è diminuito di 331 milioni di euro nel trimestre, continuando la tendenza al ribasso e attestandosi a 135 miliardi di euro a fine 2019, il che equivale a 27.386 euro pro capite. Il debito è diminuito di un terzo, dal suo picco di 202 miliardi nel terzo trimestre del 2008. In proporzione al reddito disponibile, esso è diminuito di 1,8 punti percentuali, attestandosi al 114%.

Gli investimenti delle famiglie in attività finanziarie sono aumentati di 151 milioni di euro nel quarto trimestre del 2019, collocandosi a 2,7 miliardi. Ciò è dovuto principalmente a investimenti aggiuntivi in ​​valuta e depositi per 146 milioni e a un aumento di azioni e altre partecipazioni per 54 milioni. La maggior parte degli investimenti delle famiglie continua a essere in valuta e depositi, ai massimi livelli dal primo trimestre del 2007. Questi aumenti sono stati parzialmente compensati da una riduzione dei piani assicurativi e pensionistici per 77 milioni di euro nel trimestre.

Il debito del settore privato in proporzione al PIL è diminuito di 10,1 punti percentuali, attestandosi al 229% nel 4° trimestre 2019. È diminuito di 19,7 miliardi nel periodo; le società non finanziarie hanno rappresentato il 93% di tale calo. Un aumento del PIL nel 4° trimestre 2019 ha ulteriormente contribuito a ridurre il rapporto debito/PIL. Va notato che il debito del settore privato in Irlanda è significativamente influenzato dalla presenza di grandi società multinazionali  e che la ristrutturazione di tali soggetti ha comportato movimenti estremamente ampi del debito del settore privato, in particolare dal 2014 in poi.

UE
NEWS