NEWS
Kathleen MCGARRY
“Perceptions of Mortality: Individual Assessments of Longevity Risk”
Wharton Pension Research Council Working Papers, 678 (2020)
PENN LIBRARIES - UNIVERSITY OF PENNSYLVANIA
https://repository.upenn.edu/
Longevità


Un pensionamento di successo dal punto di vista finanziario dipende in gran parte da una gestione corretta del rischio di longevità.  Gli individui devono accantonare risorse durante la vita lavorativa al fine di coprire le spese una volta in pensione; devono poi utilizzare le risorse con attenzione per non rischiare di esaurire prime del tempo le somme accantonate.

Nonostante la centralità delle aspettative degli individui con riguardo alla propria speranza di vita, si sa poco su come si formi la percezione soggettiva della longevità e su come essa evolva con l'età. Si tratta, peraltro, di aspetti che incidono significativamente sul grado di interesse nei confronti di strumenti come le polizze vita o le rendite.

Questo lavoro valuta l'evoluzione delle probabilità soggettive di sopravvivenza, definite come le valutazioni che le persone effettuano con riguardo alla probabilità di vivere almeno fino a 75 o 85 anni.
L’Autrice esamina i correlati di queste probabilità quando vengono inizialmente misurate, come esse cambiano nel tempo e, in particolare, come variano in occasione dei principali eventi del corso della vita, come la morte di un genitore, di un suocero, del coniuge o di un fratello. Esamina anche come mutano le probabilità soggettive in risposta a shock di salute, come un infarto o una diagnosi di diabete.

Come era emerso anche in lavori precedenti, si conferma che le aspettative soggettive di sopravvivenza variano con fattori di rischio come l’essere o meno fumatori, il sesso e lo stato di salute. Emergono anche prove evidenti che le aspettative individuali contengono informazioni importanti - informazioni che vanno oltre quelle raccolte dalle tabelle di sopravvivenza e che hanno il potenziale per supportare una migliore comprensione delle singole decisioni finanziarie. Inoltre, le persone sembrano incorporare nuove informazioni riguardanti il loro stato di salute non appena disponibili; la diagnosi di una condizione medica influisce significativamente sulla proiezione delle probabilità di sopravvivenza.

UE
STATISTICHE