«The Climate Financial Risk Forum publishes its guide to help the financial industry address climate-related financial risks» (PRESS RELEASE e DOCUMENTI CORRELATI - 29.06.2020)
«Climate Financial Risk Forum GUIDE 2020» (SUMMARY)
CLIMATE FINANCIAL RISK FORUM (CFRF) - PRA/FCA Joint Forum
FCA - FINANCIAL CONDUCT AUTHORITY - https://www.fca.org.uk/
BOE – BANK OF ENGLAND (PRA - PRUDENTIAL REGULATORY AUTHORITY) - https://www.bankofengland.co.uk/
Rischio climatico


Il  Climate Financial Risk Forum -  un’iniziativa congiunta tra le Autorità britanniche di vigilanza prudenziale (PRA)  e sulla condotta di mercato (FCA) nei servizi finanziari  -  ha recentemente pubblicato  una guida  pensata per aiutare le  imprese del settore finanziario ad affrontare il problema del mutamento climatico e i rischi finanziari ad esso correlati, integrandoli nelle proprie strategie gestionali. Il documento fornisce alle imprese raccomandazioni pratiche sulla disclosure dei rischi finanziari climate-related, sulla loro gestione efficace, sulle analisi di scenario e, infine, sulle  opportunità di innovazione nell'interesse dei consumatori.

Più in dettaglio:

  • gestione del rischio: incorporando adeguatamente il rischio finanziario legato al cambiamento climatico nei processi di governance e di risk management, le imprese possono prendere decisioni “informate” e migliorare la propria resilienza;
  • analisi degli scenari: modellando e considerando in modo appropriato una serie di possibili scenari, l’impresa può comprendere e gestire meglio i rischi futuri, sfruttando eventuali opportunità per sostenere  la transizione verso un'economia “zero-carbon”;
  • disclosure:   realizzando un’efficace disclosure finanziaria in materia di rischio climatico, l’impresa  può migliorare la trasparenza, aiutando così il mercato a valutare adeguatamente il vero valore futuro degli assets;
  • innovazione: sviluppando nuovi prodotti, servizi, politiche e approcci,  l’impresa finanziaria  può adattare il proprio business per rispondere ai potenziali impatti del climate change,  a vantaggio dei consumatori e in modo da realizzare  i cambiamenti necessari per raggiungere gli obiettivi “climate-related”;

PRA e  FCA sono consapevoli che il settore dei servizi finanziari stia attualmente affrontando sfide significative a seguito della pandemia Covid-19;  tuttavia, sottolineano che ridurre al minimo i rischi futuri derivanti dai cambiamenti climatici richiede di attivarsi nell’immediato e i regulators  sono impegnati a mantenere viva la collaborazione con l'industria su questo importante tema.


 

UE
STATISTICHE
NEWS