“Michigan’s New Auto Insurance Law” (WEBPAGE DI PRESENTAZIONE)
Assicurazione auto, Frodi, Infortuni


Il Governatore dello Stato del Michigan (USA) ha recentemente varato una riforma dell’assicurazione auto: obiettivi della Legge sono limitare i costi delle coperture, conservando le garanzie e aumentando il livello di protezione dei consumatori. La riforma prevede, inoltre, che non si possano utilizzare variabili personali quali il genere, l’età, il grado di istruzione o lo stato civile nel definire il pricing delle coperture.  

La riforma riguarda, nello specifico, il sistema assicurativo no-fault dei danni fisici (Personal Injury Protection – PIP) e prevede la possibilità di scegliere il grado di protezione assicurativa sugli infortuni del conducente e dei trasportati nel caso di un incidente stradale.

I possibili livelli di protezione assicurativa infortuni sono cinque e variano da un massimale illimitato fino alla assenza di copertura, quest’ultima ammessa solo nel caso in cui  l’assicurato  disponga già di un’assicurazione sanitaria pubblica con il piano Medicare e i propri familiari abbiano un’altra assicurazione auto o sanitaria che copra gli incidenti automobilistici.

I premi assicurativi variano in relazione ai livelli di copertura scelti dagli assicurati: uno degli obiettivi, infatti, è quello di incentivare la riduzione dei prezzi delle polizze auto e, in effetti, fa parte della legge approvata anche uno schema di riduzione delle tariffe PIP in relazione alle diverse garanzie.

Altri importanti aspetti della riforma sono l’approvazione preventiva delle tariffe auto, la costituzione di un’unità investigativa contro le frodi, la realizzazione di un sistema di controllo delle spese mediche legate a incidenti stradali e la possibilità di comminare multe e sanzioni nei confronti delle imprese che non rispettano le nuove regole.

UE
STATISTICHE
NEWS