NEWS
“COVID-19 will see historic losses across the global insurance industry” (14 maggio 2020)
Assicurazione danni, Covid-19


I Lloyd’s of London hanno pubblicato alcune stime sugli impatti del Covid-19 sul mercato assicurativo danni a livello mondiale.

Per comprendere l'impatto della pandemia sul settore, i Lloyd's hanno effettuato uno studio economico sulle perdite potenziali: da una parte, le perdite di sottoscrizione, dell’altra, la riduzione del valore degli investimenti delle compagnie. Lo studio ha tenuto conto delle attuali stime di pagamento per sinistri, ipotizzando il proseguimento delle misure di distanziamento sociale per il 2020, nonché del calo previsto del PIL a livello globale.

Le perdite di underwriting stimate per il 2020 a causa della pandemia ammontano a circa 107 miliardi, in linea con i valori registrati in alcuni degli anni più onerosi, come ad esempio a seguito degli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001, degli uragani Katrina, Rita e Wilma nel 2005 o degli uragani Harvey, Irma e Maria nel 2017. È importante sottolineare che tali catastrofi naturali erano eventi geograficamente contenuti, che si sono verificati nel corso di alcuni giorni, molto diversi dall'impatto globale, sistemico e di più lungo termine del Covid-19.

Inoltre, a differenza di altri eventi, l'industria deve ora far fronte anche a cali nel valore dei portafogli di investimento per circa 96 miliardi di dollari, il che porta la perdita totale prevista per il settore a 203 miliardi. Queste perdite potrebbero aumentare ulteriormente se l'attuale situazione di “lockdown” continuasse per un altro trimestre. 

I Lloyd's ritengono che, una volta compresa pienamente la portata e la complessità dell'impatto sociale ed economico di Covid-19, il costo complessivo per il settore assicurativo danni sarà molto superiore a quello dei maggiori eventi catastrofali verificatisi in passato.

STATISTICHE