STATISTICHE
“Panorama económico y sectorial 2020: perspectivas hacia el segundo trimestre”
Analisi dei mercati


Fundación Mapfre ha recentemente pubblicato un report dedicato alle prospettive dell’economia e dei principali mercati assicurativi nel secondo trimestre 2020(1).

L’emergenza Covid-19 sta portato a una crisi globale, mettendo sotto pressione i sistemi sanitari sia nei Paesi emergenti che in quelli sviluppati, imponendo l'adozione di misure di allontanamento sociale e di confinamento della popolazione che stanno colpendo l'economia e, di conseguenza, i mercati assicurativi.

L’applicazione di politiche monetarie accomodanti, accompagnata da politiche fiscali espansive, potrebbe stimolare la ripresa dell'economia e del settore assicurativo. Tuttavia, ciò non dovrebbe accadere prima del 2021 e vi è grande incertezza riguardo agli effetti strutturali che potrebbero derivare dall'attuale crisi.

La reazione delle principali banche centrali è stata immediata, con interventi di quantitative easing, attraverso programmi di acquisizione di obbligazioni (sia sovrane che societarie), che sono state di sostegno per le imprese assicuratrici, garantendo loro liquidità e con un effetto immediato sui premi di rischio.

Dall’analisi delle peggiori crisi economiche verificatesi dal 1980 ad oggi, bruschi cali del PIL portano a forti battute d'arresto dei premi del settore assicurativo a livello aggregato, sia nei mercati emergenti sia in quelli sviluppati. Tuttavia, l'effetto è asimmetrico nelle diverse linee di business: le assicurazioni r. c. auto, commerciali, industriali e vita sono quelle che stanno subendo le maggiori conseguenze a breve termine della crisi, le assicurazioni sanitarie hanno mostrato grande resilienza, mentre le assicurazioni sulla casa e sui beni tendono a rallentare, senza subire grosse battute d'arresto. Nel caso dell'assicurazione sulla vita tradizionale e delle rendite vitalizie, l'effetto più sfavorevole è il contesto dei bassi tassi di interesse, che fino ad ora rappresentava un problema tipico delle economie del Paesi sviluppati, ma che si sta diffondendo anche nei mercati emergenti. I cali nei mercati azionari, invece, sono dannosi per i prodotti assicurativi vita in cui l'assicurato sopporta il rischio di investimento. La diminuzione del PIL, il contesto di bassi tassi di interesse e le cadute dei mercati azionari danneggiano l'assicurazione sulla vita, a causa delle perdite sulle attività e dei rimborsi richiesti dagli assicurati che si trovano in una situazione di necessità in conseguenza della crisi.

 

______________________
(1) Per il precedente, si veda: “Situazione e prospettive dell’assicurazione nel mondo: report 2020 di Fundación Mapfre”, in Panorama Assicurativo n. 197, marzo 2020 (Sezione “STATISTICHE”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=41345&est=1

NEWS