NEWS
“Protecting our planet and the public purse. How Governments are Accessing Private Capital to Enhance Climate Resilience” (March 2020)
Calamità naturali, Pubblico/privato


Secondo un recente rapporto di Guy Carpenter & Company, i gravi eventi meteorologici e le sfide demografiche che si sono manifestati negli ultimi anni continueranno anche in futuro a esercitare pressioni sulle finanze pubbliche. Gli Autori del rapporto ritengono che questa tendenza richiederà "un ripensamento di come vengono finanziati gli eventi catastrofici". I Governi potrebbero dover fare maggiore affidamento su partnership pubblico-privato per gestire i relativi rischi.

Il rapporto avverte che i costi delle catastrofi naturali sono sempre più a carico dei bilanci pubblici, in quanto la penetrazione assicurativa per i rischi legati al clima è ridotta rispetto all'aumento dei danni e il gap di protezione si sta ampliando. "Gli argomenti sono chiari: i Paesi devono muoversi più rapidamente se vogliono affrontare la realtà dei cambiamenti climatici e le relative sfide finanziarie. Per migliorare la resilienza finanziaria delle nostre comunità, devono essere messe in atto pratiche efficaci di gestione dei rischi", si afferma nel documento.

I Governi stanno iniziando a prendere misure proattive per meglio comprendere e gestire i rischi e implementare processi per migliorare la resilienza finanziaria. L’industria assicurativa, in tal senso, rappresenta un partner disponibile e competente. I Governi, sempre più spesso, si rivolgono al mercato della riassicurazione per soluzioni di rischio innovative e si stanno registrando importanti progressi nella quantificazione dell'impatto dei cambiamenti climatici.

STATISTICHE