NORMATIVA
"La sicurezza cibernetica ai tempi del Covid-19"
Gruppo di Coordinamento per la sicurezza cibernetica Banca d'Italia-IVASS
(Note Covid-19 - 17 aprile 2020)
IVASS – ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI - https://www.ivass.it/
BANCA D’ITALIA - https://www.bancaditalia.it/
Cyber risk, Pandemia, Sicurezza informatica


Il Gruppo di coordinamento per la sicurezza cibernetica istituito da Banca d'Italia e IVASS ha recentemente pubblicato un articolo dal titolo “La sicurezza cibernetica ai tempi del Covid-19”.

La pandemia in corso sta contribuendo ad accelerare il processo di digitalizzazione, favorendo l’emergere di nuovi rischi cyber.
Le nuove regole, che obbligano la popolazione al distanziamento sociale, facilitano la fruizione di servizi in modalità remota in tutti i campi, da quello scolastico e lavorativo a quello bancario e assicurativo. La maggiore digitalizzazione sarà un’eredità che rimarrà anche a emergenza finita, con vantaggi a livello ecologico (meno inquinamento), una maggiore conciliazione fra vita privata e lavoro e, non ultimo, una maggiore produttività.

Allo stesso tempo, aumenta il rischio di attacchi cyber, soprattutto per le imprese e le persone con meno dimestichezza con la rete, non sempre consapevoli delle insidie del mondo digitale: criminali informatici diffondono messaggi di posta elettronica fraudolenti, che pubblicizzano sedicenti cure contro il Coronavirus o ingannevoli iniziative di solidarietà, nel tentativo di sottrarre ai destinatari somme di denaro e credenziali di accesso ai conti online (phishing). La circolazione di questi messaggi contribuisce anche a generare confusione nella collettività. Non sono mancati gli attacchi contro le infrastrutture informatiche ospedaliere, in Italia come in altri Paesi.

Per questo motivo, Banca d'Italia e IVASS stanno rafforzando la protezione dei sistemi informatici interni e contribuendo a garantire la sicurezza del sistema finanziario e assicurativo.

UE
STATISTICHE
NEWS