NORMATIVA
“OSFI announces regulatory flexibility to support COVID-19 efforts” (27 marzo 2020)
“OSFI Actions to Address Operational Issues Stemming from COVID-19”
OSFI – OFFICE OF THE SUPERINTENDENT OF FINANCIAL INSTITUTIONS
https://www.osfi-bsif.gc.ca/Eng/Pages/default.aspx
Covid-19, Pandemia


Il 27 marzo scorso, l’Autorità di vigilanza canadese sulle istituzioni finanziarie (OSFI) ha pubblicato tre comunicazioni contenenti una serie di misure per sostenere la resilienza finanziaria e operativa di banche, assicurazioni e fondi pensione a fronte dell’emergenza Covid-19.

Le misure per le banche includono:

  • l’adeguamento dei requisiti in materia di capitale e liquidità per renderli idonei alle attuali circostanze eccezionali;
  • la proroga al 2023 dell'applicazione delle misure di Basilea III;
  • i prestiti bancari soggetti a dilazioni di pagamento, quali prestiti ipotecari, prestiti a imprese e retail, saranno trattati come crediti non deteriorati ai fini dei requisiti patrimoniali;
  • la proroga al 2023 dell'attuazione dei requisiti minimi di capitale e liquidità per le banche di piccole e medie dimensioni;
  • la fornitura di indicazioni sull'applicazione dell'IFRS 9 durante il periodo di emergenza.

Oltre a queste misure, l’Autorità ha istituito buffer di capitale e liquidità da utilizzare in momenti di crisi, come quello attuale. Il 13 marzo, OSFI ha abbassato il buffer di stabilità nazionale di 1,25 punti percentuali all'1%, aumentando la capacità di prestito delle maggiori banche canadesi per 300 miliardi di dollari.

Le misure per le assicurazioni prevedono:

  • ai fini del calcolo dei requisiti patrimoniali, le dilazioni di pagamento concernenti mutui ipotecari assicurati non saranno considerate come fattispecie di inadempimento, in linea con le aspettative degli istituti finanziari;
  • la sospensione della segnalazione semestrale sui progressi nell'attuazione di nuovi principi contabili, in particolare dell'IFRS 17.

Le misure per i fondi pensione privati ​​includono:

  • blocco temporaneo dei trasferimenti di portabilità e degli acquisti di rendite per proteggere i membri e i beneficiari;
  • proroga di alcune scadenze per consentire ai piani una maggiore flessibilità.
UE
STATISTICHE
NEWS