STATISTICHE
“Premi lordi contabilizzati (vita e danni) e nuova produzione vita al terzo trimestre 2019” (Bollettino Statistico, Anno VII - n. 4, marzo 2020)
IVASS – ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI
https://www.ivass.it/homepage/index.html
Analisi dei mercati


IVASS ha recentemente pubblicato il Bollettino Statistico n. 4/2020, contenente i dati relativi ai premi lordi contabilizzati vita e danni e alla nuova produzione vita nel 3° trimestre del 2019(1).

La raccolta complessiva (vita e danni) al 3° trimestre è pari a 107,2 miliardi di euro, in lieve calo rispetto al 2018 (-0,1%).

La raccolta del settore vita, pari a 79,7 miliardi di euro, è in flessione su base annua (-1,3%), confermando l’andamento registrato nel 1° semestre.
Le polizze vita c.d. “pure” crescono rispetto al 2018: il ramo I aumenta di 4,8 miliardi di euro (+9,5% circa); le polizze “finanziarie”, afferenti ai rami III e V, realizzano invece complessivamente una raccolta inferiore all’analogo periodo del 2018.
Il risultato della produzione assicurativa vita con finalità previdenziali risulta in crescita, dai 4,2 miliardi dei primi nove mesi del 2018 ai 4,9 miliardi del 2019. La parte più importante di questa raccolta spetta al ramo VI, relativo ai fondi pensione: nei primi nove mesi del 2019 aumenta di 617 milioni di euro su base annua (+41,8%), raggiungendo una raccolta di 2,1 miliardi.

Nei primi nove mesi del 2019 la raccolta nel settore danni si attesta a 27,4 miliardi di euro (+3,6% rispetto al 2018). Sebbene non in grado di compensare il calo evidenziato dalla raccolta vita, consolida la fase di recupero registrata a partire dal 2017: ad eccezione dell’r.c. autoveicoli terresti (-0,3%), tutti i principali rami sono in aumento su base annua.
Il comparto auto raggiunge i 12,7 miliardi (+0,7% rispetto al 2018), sostenuto dalla crescita del ramo corpi di veicoli terrestri. Le coperture “non auto” ammontano a 14,8 miliardi di euro e sono in significativo aumento (+6,3%); tra i rami più rilevanti crescono (+5%) i rami infortuni, malattia, incendio ed elementi naturali, altri danni ai beni; la raccolta dell’r.c. generale cresce del 3,3%.

Gli sportelli bancari e postali confermano il primato nella distribuzione dei prodotti vita (60,5% del totale), anche se con una riduzione di 639 milioni di euro rispetto al 2018, così come per i consulenti finanziari e i brokers.

Le agenzie con mandato continuano a prevalere nella distribuzione del settore danni: 70,1% per il totale dei rami e 84,5% per la sola r.c. autoveicoli terrestri; seguono i brokers e gli sportelli bancari e postali.

_____________________
(1) Per il precedente, si veda: “IVASS: raccolta premi in lieve calo (-0,2%) nel 1° semestre 2019”, in Panorama Assicurativo n. 195, gennaio 2020 (Sezione “STATISTICHE”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=41241&est=1

NORMATIVA
NEWS