NEWS
“Hohe Regulierungsdichte kostet Deutschland Milliarden” (THEMEN, 16.01.2020)
“Kosten und Nutzen der Regulierung - Volkswirtschaftliche Analyse mit Fallbeispielen aus der Versicherungswirtschaft ” (Volkswirtschaftliche Themen und Analysen, Nr. 9/2019)
GDV - GESAMTVERBAND DER DEUTSCHEN VERSICHERUNGSWIRTSCHAFT E.V.
https://www.gdv.de/
Regolamentazione, Costi

 

L’Associazione tedesca delle imprese assicuratrici (GDV) ha recentemente pubblicato un Report che valuta gli impatti  della regolamentazione sull’economia del Paese.

Pone in evidenza, in particolare, che un’elevata pressione regolamentare si sta traducendo in costi per miliardi di euro, in perdita di potenziale benessere  e nell’impossibilità di liberare considerevoli risorse per la crescita.

Dai dati forniti da GDV si evince, ad esempio, che il  PIL tedesco  sarebbe stato più elevato (+4,4%) nel periodo 2000-2016 se la Germania fosse risultata fra i cinque paesi OCSE caratterizzati dal miglior contesto normativo.

L’Associazione sottolinea che “montagne di carta” stanno travolgendo anche il settore assicurativo: Solvency II (framework regolamentare, testi normativi e accompagnatori), ad esempio,  contribuisce per circa 7.000 pagine. I dati dell'Ufficio Federale di Statistica mostrano come un’elevata pressione regolamentare stia mettendo  a dura prova le aziende di recente costituzione. Requisiti  regolamentari  eccessivi comportano costi inutili per le imprese e possono rappresentare un ostacolo per l'innovazione, in quanto disincentivano l’assunzione di rischi. Da ultimo, l'introduzione e il monitoraggio di leggi sempre nuove comportano spese aggiuntive per il settore pubblico, oneri che   - di fatto -   finiscono per gravare sui  contribuenti.

Un’inversione di tendenza, in questo senso, potrebbe essere costituita da una vigilanza più efficiente e  da una regolamentazione “principle-based”, in grado di lasciare alle aziende un  certo “margine di manovra”.   Quanto precede  si applica  anche alla vigilanza assicurativa  - ad esempio per quanto riguarda i requisiti di reporting  -, per alleggerire gli oneri e le tempistiche degli obblighi in capo alle imprese.

GDV auspica, pertanto, miglioramenti del regime Solvency II   e l'opportunità di farlo è rappresentata dalla Review 2020. Meno burocrazia offrirebbe alle imprese del settore la possibilità di concentrarsi sul “core business",   con ricadute positive sui consumatori.
 

STATISTICHE