STATISTICHE
“L’attività assicurativa nel comparto salute (2013 -2018)” (Comunicato Stampa, 21 gennaio 2020)
“L’attività assicurativa nel comparto salute (2013 -2018)” (Bollettino Statistico Anno VII - N. 1 - Gennaio 2020)
IVASS – ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI
https://www.ivass.it
Assicurazione infortuni, Assicurazione malattia


IVASS ha pubblicato, il 21 gennaio scorso, il primo Bollettino Statistico con cui si forniscono informazioni sull’attività assicurativa nei rami Infortuni e Malattia (“comparto salute”) separatamente dagli altri rami danni(1).

Il Bollettino n. 1/2020 analizza il trend del comparto dal 2013 al 2018; le pubblicazioni successive avranno cadenza annuale.

A fine 2018, la raccolta premi nel comparto salute è di circa 5,8 miliardi di euro, pari al 18% del totale nei rami danni. Nel periodo considerato, la raccolta “infortuni” è cresciuta del 4,7% (da 2.958 milioni a 3.096 milioni) e quella “malattia” del 33,5% (da 2.070 milioni a 2.763 milioni). Quest’ultima, pur cresciuta molto, ancora rappresenta meno del 7% della spesa sanitaria privata ed è per più del 50% riferibile a polizze collettive.

Per quanto riguarda il ramo infortuni:

  • l’utile è di 657 milioni, pressoché stabile nel quinquennio in esame;
     
  • i sinistri denunciati con seguito ammontano a 335.000, in calo del 25,7% rispetto al 2013. La frequenza dei sinistri è dello 0,66%,  anch’essa in calo rispetto all’1,08% del 2013;
     
  • il pagamento medio per sinistro è di 2.627 euro, in aumento del 21,5% sul 2013;
     
  • il premio medio per unità di rischio assicurata è di 61 euro (-15,4% rispetto al 2013).

Per quanto concerne il ramo malattia:

  • l’utile è di 71 milioni di euro, in flessione del 25% rispetto al 2013;
     
  • il numero di sinistri è di circa 7,4 milioni, in deciso aumento (+68,2%) sul 2013. Anche rispetto al 2017 si registra una significativa crescita (+25,4%);
     
  • il pagamento medio per sinistro è di 223 euro, in flessione di un terzo rispetto al 2013;
     
  • il premio medio per unità di rischio è di 142 euro; gli aderenti ai fondi sanitari pagano premi superiori (173 euro).

__________________
(1) Per il precedente, si veda: “IVASS: statistiche sul comparto salute e sui rami incendio e r.c. generale (2012-2017)”, in Panorama Assicurativo n. 187, maggio 2019 (Sezione “STATISTICHE”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=40565&est=1

NEWS