“Potential undue short-term pressure from financial markets on corporates: Investigation on European insurance and occupational pension sectors - Search for evidence, Year-end 2018”
(ADVICE, EIOPA-BOS-19-537 - 18.12.2019)
EIOPA – EUROPEAN INSURANCE AND OCCUPATIONAL PENSIONS AUTHORITY
https://eiopa.europa.eu/
Investimenti


EIOPA ha pubblicato, il 18 dicembre, un parere su potenziali indebite pressioni di breve termine da parte dei mercati finanziari sulle imprese assicuratrici e sui fondi pensione.

Il parere è pubblicato in risposta a una richiesta della Commissione UE, rivolta alle tre Autorità di vigilanza europee (ESA), di raccogliere evidenze e opinioni delle parti interessate su questo tema. Il 18 dicembre, anche l'Autorità bancaria (EBA) e l'Autorità degli strumenti e dei mercati finanziari (ESMA) hanno pubblicato il loro parere.
La Commissione europea considererà i risultati e le raccomandazioni contenuti nei Report delle tre Autorità di vigilanza e valuterà, nel corso del 2020, eventuali azioni di policy in questo settore.

EIOPA non ha riscontrato prove evidenti di un indebito “short-termism” da parte di assicurazioni e fondi pensione, sebbene le loro pratiche di investimento siano sensibili a fattori macroeconomici come il persistente contesto di bassi tassi di interesse. Più specificamente, l'adattamento alle circostanze macroeconomiche potrebbe comportare un cambiamento del loro ruolo di investitori di lungo termine e di fornitori di coperture assicurative e previdenziali ai consumatori.

Nel suo parere, EIOPA fornisce alcune raccomandazioni, tra le quali:

  • sviluppare un quadro di riferimento intersettoriale con l'obiettivo di promuovere investimenti di lungo termine e favorire una crescita economica sostenibile a livello europeo.
    • I principi generali dovrebbero guidare l'attuazione coerente, in tutto il sistema finanziario, di obiettivi definiti in questa materia e dovrebbero aiutare a valutare le performance rispetto a obiettivi concreti, nonchè le potenziali deviazioni a livello settoriale o sub-settoriale.
    • La promozione del focus sul lungo termine deve essere  - nel rispetto del principio della libertà di investimento -  commisurata ai rischi assunti, deve garantire sempre la fattibilità dei singoli modelli aziendali, deve essere compatibile con un livello adeguato di protezione per gli assicurati, i membri e i beneficiari, ed essere stabile a livello sistemico.
  • Facilitare la definizione e la pubblicazione di parametri di riferimento di lungo termine per aumentare l'attenzione verso la creazione di valore su orizzonti non brevi, piuttosto che verso gli interessi immediati degli azionisti o obiettivi di redditività eccessivamente a breve. In tal senso, la disponibilità di parametri di riferimento a lungo termine "trasparenti e comprensibili"  dovrebbe andare a vantaggio sia delle imprese che dei consumatori.
STATISTICHE
NEWS