“Lord Chancellor announces new discount rate for personal injury claims (Press Release, GOV.UK, 15 luglio 2019)
“ABI responds to personal injury Discount Rate announcement” (News ABI, 15 luglio 2019)
ABI – ASSOCIATION OF BRITISH INSURERS - https://www.abi.org.uk/
Danno a persona, Tasso di sconto


Il Governo del Regno Unito ha annunciato, il 15 luglio scorso, di aver stabilito a un livello di -0,25% il nuovo tasso di sconto da utilizzare per la valutazione dei danni alla persona(1).

Quando la vittima di una lesione fisica grave accetta una somma a titolo di risarcimento, la cifra finale che viene corrisposta è corretta dal cosiddetto “tasso di sconto”. Ciò al fine di riflettere nel risarcimento quanto i danneggiati potrebbero ottenere investendo tale somma, come pure gli effetti delle imposte, delle spese e dell’inflazione.

In altri termini, la definizione dei risarcimenti secondo tale procedura mira a mettere i danneggiati nella stessa posizione finanziaria in cui si troverebbero se non avessero subito il danno, inclusi la perdita di futuri introiti e i costi di cura.

Il livello del tasso di sconto previgente – pari a -0,75% – ha fatto sorgere dubbi che i danneggiati potessero essere risarciti in maniera eccessiva, con un conseguente aumento della pressione finanziaria sui servizi pubblici più interessati dalle lesioni fisiche, in particolare il Servizio sanitario nazionale.

La decisione del Governo è stata presa dopo un’ampia attività di revisione – parte delle riforme definite dal Civil Liability Bill(2) – volta a garantire un approccio più equilibrato in grado di offrire alle vittime una compensazione piena ed equa.

Secondo il Civil Liability Bill 2018, il tasso di sconto per la valutazione del danno alla persona sarà rivisto ogni cinque anni in base alle raccomandazioni di un panel di esperti.

La decisione del Governo è stata criticata dagli assicuratori britannici(3). Il Direttore Generale dell’ABI ha dichiarato che un tasso di sconto negativo rappresenta un risultato non ottimale sia per gli assicurati sia per i contribuenti in quanto comporta un aggravio dei costi generalizzato.

 

________________

(1) Sul tema si veda: “Regno Unito: annunciata la revisione del tasso di sconto per la valutazione del danno alla persona”, in Panorama Assicurativo n. 168, ottobre 2017 (Sezione “NORMATIVA”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=39053&est=1

(2) Sul Civil Liability Bill 2018, si veda: “Regno unito: proposta la riforma del calcolo dei risarcimenti per i danni alla persona”, in Panorama Assicurativo n. 175, maggio 2018 (Sezione “NORMATIVA”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=39609&est=1

(3) Sul punto, si veda quanto segue, su sito ABI:
“Discount Rate Impact Assessment:  misleading and fully disingenous” (NEWS, 19-July-2019)
https://www.abi.org.uk/news/news-articles/2019/07/discount-rate-impact-assessment-misleading-and-wholly-disingenuous/
e la Lettera indirizzata da Huw Evans (Direttore Generale ABI) a  David Gauke (Lord Chancellor) il 18 luglio:
https://www.abi.org.uk/globalassets/files/subject/public/personal-injury/david-gauke-mp-moj-18-july19.pdf

 




 

STATISTICHE
NEWS