STATISTICHE
Raffaella Bagata, Roberto Menegato, Giovanni Millo, Federica Tartara
“Italian Market Trends – flash 2018/19”
Analisi dei mercati


È stato recentemente pubblicato, a cura del gruppo Generali, il report dedicato all’andamento del mercato assicurativo in Italia nel 2018 e alle prospettive per il 2019(1).

A livello europeo, le tendenze del mercato assicurativo sono influenzate dalla peculiare situazione economica che caratterizza l'area dell'euro.
Un riorientamento verso i prodotti in cui il rischio di volatilità del rendimento è trasferito al contraente sta proseguendo nel settore vita. I rami danni hanno fornito sostegno al settore, sia in termini di fatturato sia di redditività.

Per quanto riguarda l’Italia, nel 2018 la raccolta complessiva ha ripreso a crescere (+ 2,7%), superando i 140 miliardi di euro. I premi del settore vita sono ammontati a quasi 106 miliardi, con un incremento del 2,7% (considerando il volume di affari diretti lordi). I prodotti ibridi rimangono i più importanti in termini di raccolta premi, poiché assicurano la protezione del capitale e rendimenti più elevati a condizione che la performance del mercato azionario rimanga in territorio positivo a medio-lungo termine. Per contro, le polizze unit-linked hanno diminuito il loro peso, ma questo è stato in qualche modo bilanciato dalla crescente domanda di polizze tradizionali, nonostante il contesto finanziario problematico caratterizzato da bassi rendimenti.

Il settore danni ha mostrato una crescita per il secondo anno consecutivo (+ 2,7%), trainato dalla buona performance del settore auto (+ 1,5%), dopo i cattivi risultati degli ultimi sei anni, e dall'aumento dei premi r.c. auto (+ 0,6%). I rami non auto hanno registrato un aumento del 3,7%, rispetto al + 2,7% registrato nel 2017 e al + 1,5% nel 2016.

Il Gruppo Generali ha confermato la propria leadership di mercato in termini di business globale, con una raccolta premi di 24.202 milioni di euro e una quota di mercato del 16,8%.

Nei rami vita, il primo posto per raccolta premi è sempre del gruppo Generali (18.452 milioni di euro, quota di mercato del 17,4%), mentre nei rami danni la leadership è del gruppo Unipol (7.872 milioni di euro, quota di mercato del 20,9%).


 

_________________
(1) Per il precedente, si veda: “Generali: “Italian Market Trends”, Flash 2017/2018. Tendenze e prospettive dell’assicurazione italiana”, in Panorama Assicurativo n. 178, agosto 2018 (Sezione “STATISTICHE”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=39851&est=1

NEWS