“An independent Review for the RBNZ of the supervision of CBL Insurance LTD” (REPORT, 06.-May-2019)
“RBNZ accepts findings of CBL review” (08.07.2019)
“Lessons to be learned: CBL failure puts heat on NZ regulator” (articolo, 08.07.2019)
RBNZ - RESERVE BANK OF NEW ZEALAND - https://www.rbnz.govt.nz/
INSURANCE NEWS.COM.AU - https://insurancenews.com.au/
Vigilanza, Stabilità finanziaria

 

E’ recentemente stato pubblicato un report indipendente, commissionato dalla Banca centrale neozelandese (RBNZ)  - Autorità di vigilanza competente per il settore assicurativo e finanziario -  sul fallimento di CBL Insurance Ltd.,  verificatosi nel novembre 2018.  Con tale iniziativa, ci si propone di identificare lezioni utili alla vigilanza e, nel contempo, di fornire adeguata informativa a consumatori e stakeholders su quanto accaduto.

Il  report contiene la valutazione delle azioni di vigilanza realizzate (e non) dall’Autorità, nell’obiettivo di rafforzare - pro futuro - il quadro normativo e regolamentare, soprattutto in relazione ai seguenti aspetti:

  • identificare aspetti positivi e criticità nell’ambito delle pratiche di vigilanza e nelle valutazioni espresse dalla Banca centrale;
  • evidenziare eventuali vincoli o aree di miglioramento del quadro normativo e regolamentare in cui ha operato la Banca;
  • favorire la comprensione del ruolo e delle attività di vigilanza di RBNZ da parte del pubblico e degli stakeholders.

Il report  ha ripreso alcune  questioni evidenziate in una valutazione del Fondo Monetario Internazionale che, già nel 2017, aveva sottolineato la necessità di stanziare maggiori risorse per la  vigilanza delle imprese assicuratrici in Nuova Zelanda. Il “caso CBL”, infatti,  ha posto in luce un sistema di vigilanza prudenziale ancora  eccessivamente “light-touch” (soprattutto prima del “Prudential Supervision Act” del 2010(1), del quale, comunque, viene  ora richiesta la revisione per rafforzare gli aspetti di capital management e  solvency framework)  e ha fatto emergere le sue inadeguatezze.

 La failure di CBL, in particolare,  è sintomo di  un'eccessiva fiducia  nella  consulenza fornita dagli attuari nominati dalla società, dell’insufficienza e rigidità dei  requisiti di solvibilità e di governance.

Nel report si raccomanda,  pertanto,  che l’Autorità di vigilanza faccia pieno uso dei suoi poteri in caso di dubbi sulla solidità finanziaria di un'impresa; è inoltre opportuno rendere  più stringenti gli obblighi delle imprese attraverso un maggiore controllo e una più ampia responsabilità posta in capo ai componenti i Consigli di Amministrazione, il management e gli Attuari.

_________________________

(1) Sul punto, si veda: “Insurance (Prudential Supervision) Act 2010”
http://www.legislation.govt.nz/act/public/2010/0111/64.0/DLM2478115.html

STATISTICHE
NEWS