NEWS
“Relazione sull’attività svolta dall’Istituto nell’anno 2018” (Roma, 20 giugno 2019)
“Relazione sull’attività svolta dall’Istituto nell’anno 2018. Considerazioni del Presidente Fabio Panetta” (Roma, 20 giugno 2019)
IVASS – ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI
https://www.ivass.it
Distribuzione


La Relazione annuale IVASS sul 2018, pubblicata lo scorso 20 giugno, offre una fotografia aggiornata sugli intermediari assicurativi operanti in Italia.

Al 31 dicembre 2018 risultavano iscritti nel RUI – Registro Unico degli Intermediari –  235.065 intermediari italiani, oltre a 8.328 intermediari esteri iscritti nell’Elenco Annesso (a fine 2017 erano, rispettivamente, 228.676 e 8.211).

Si conferma il progressivo calo nel numero di agenti e broker. Nell’ultimo quadriennio si è passati dai 40.162 del 2015, ai 35.554 del 2016, ai 34.277 del 2017, fino ai 33.689 del 2018. La riduzione – segnala l’Istituto –  è dovuta anche al costante monitoraggio sulla permanenza del possesso dei requisiti per l’iscrizione in capo agli intermediari, con conseguente cancellazione per perdita dei requisiti (soggetti non operativi o in ritardo con i pagamenti dei contributi al RUI). Hanno avuto un impatto anche le recenti modifiche normative a seguito delle quali è stato introdotto il divieto di contemporanea iscrizione nelle sezioni A ed E del RUI.

Per quanto riguarda la distribuzione territoriale degli intermediari, la regione con maggiore presenza di agenti e broker si conferma la Lombardia; seguono Lazio, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna e Toscana.

I dati di genere sulla ripartizione degli intermediari (persone fisiche) iscritti al 31 dicembre 2018 nelle sezioni A e B del RUI indicano che la professione di intermediario è tuttora caratterizzata da una forte prevalenza della componente maschile (78,1%). Il dato è rimasto invariato rispetto al 2017.

STATISTICHE