STATISTICHE
Life insurance business in Japan - 2017/2018 (SEIHO)
Cooperative insurance in Japan - Fact Book 2018 (JCIA)
JCIA - JAPAN COOPERATIVE INSURANCE ASSOCIATION INC. - https://www.jcia.or.jp/english/index.html
SEIHO – THE LIFE INSURANCE ASSOCIATION OF JAPAN - https://www.seiho.or.jp/english/
Analisi dei mercati

 

L’Associazione degli assicuratori vita e quella delle imprese assicuratrici cooperative in Giappone hanno recentemente pubblicato i rispettivi report annuali.

Il numero delle polizze vita in essere era, a fine 2017, pari a 173 milioni, per una raccolta premi lorda di 27.800 miliardi  di yen (219,6 miliardi di euro), in lieve diminuzione rispetto all’anno precedente (-1,2%). Considerato che la popolazione giapponese è di circa 127 milioni di persone, ogni singolo cittadino risulta possedere 1,35 polizze vita.

L’andamento economico del settore vita è positivo, con un utile ordinario di 2.900 miliardi di yen (circa 23 miliardi di euro) e profitti totali (considerata anche la gestione finanziaria) di 3.580 miliardi di yen (circa 28 miliardi di euro). Malgrado le politiche monetarie non convenzionali adottate dalla Banca centrale nipponica, che si sono riflesse in tassi di interesse negativi sui principali indici dal 2015, le imprese vita non sembrano aver sofferto in modo particolare  sul piano economico.

Il totale degli attivi delle imprese vita operanti in Giappone ha raggiunto nel 2017 il suo livello storico più elevato, pari a 381.275 miliardi di yen (3012,6 miliardi di euro).

Il settore delle imprese assicuratrici cooperative - attive sia nei rami danni sia nel settore vita -  ha nel Paese nipponico un’importanza strategica. Secondo il report della locale Associazione risultano in essere presso tali imprese, nel 2017,  77 milioni di polizze (per 6.700 miliardi  di yen di premi lordi e sinistri pagati pari a 4300 miliardi, a fronte di attivi di 66.630 miliardi).

Secondo le più recenti classifiche elaborate da Swiss RE (“Sigma” 3-2018) sulla base della raccolta premi, il Giappone risulta essere il 2° mercato assicurativo asiatico (dopo la Cina) e il 3° su scala mondiale (dopo USA e Cina).

 

UE
NEWS