“EIOPA determines principles for transparent, timely and clear information provision on pension” (NEWS, 26 marzo 2019)
“Implementation of IORP II: report on other information to be provided to prospective and current members: guidance and principles based on current practices” (REPORT, March 2019)
EIOPA - EUROPEAN INSURANCE AND OCCUPATIONAL PENSIONS AUTHORITY
https://eiopa.europa.eu/
Previdenza complementare


Il 26 marzo scorso, EIOPA ha pubblicato alcuni principi per un’informazione trasparente, puntuale e chiara in materia previdenziale.

I principi sono contenuti in un Report, elaborato nell’ambito dell’attuazione della Direttiva IORP II, che fa seguito a un precedente documento del 13 novembre scorso(1).

Il nuovo Report analizza le pratiche in essere nei vari Paesi membri prima dell’implementazione della Direttiva IORP II, con particolare riguardo ai documenti informativi obbligatori rivolti agli aderenti potenziali e a quelli che si trovano nelle fasi di pre e post pensionamento.

Sulla base dell’analisi svolta, EIOPA, insieme alle Autorità nazionali di vigilanza, ha definito principi e indicazioni rilevanti per un’applicazione coerente dei requisiti previsti dalla IORP II, ossia:

  • il calcolo e la presentazione delle performance passate nelle informazioni da fornire ai potenziali aderenti;
     
  • la presentazione delle opzioni di pensionamento, da fornire nella fase precedente il ritiro dall’attività lavorativa;
     
  • la tempistica di emissione dei documenti durante la fase precedente il pensionamento;
     
  • i canali di comunicazione utilizzati per la fornitura delle informazioni durante le fasi pre e post pensionamento.

EIOPA sottolinea come la fornitura di informazioni chiare e accessibili sia cruciale per consentire agli aderenti potenziali e vicini al pensionamento di pianificare e prendere decisioni corrette in campo previdenziale. Ugualmente importanti sono una giusta sequenza nella fornitura delle informazioni e i canali di comunicazione utilizzati, inclusi quelli digitali.

Per quanto riguarda le modalità di presentazione delle informazioni, l’Autorità europea raccomanda di condurre appositi test al fine di conoscere quali siano i bisogni effettivi dei consumatori. Per accrescere la consapevolezza, gli aderenti dovrebbero essere informati su base sistematica, ad esempio avviando le comunicazioni cinque anni prima del pensionamento.

_____________________

(1) Sul report di novembre, si veda: “EIOPA: report su principi e linee guida per la stesura del “Pension Benefit Statement””, in Panorama Assicurativo n. 182, dicembre 2018 (Sezione “UE”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=40218&est=1

 

STATISTICHE
NEWS