NEWS
Thananya SAKSURIYONGSE
“Life expectancy in the U.S. : The risk of moving in the wrong direction” (ARTICOLO, 04.02.2019)
AIR WORLDWIDE – VERISK ANALYTICS
https://www.air-worldwide.com/
Demografia, Assicurazione vita

 

A fronte dei miglioramenti ottenuti sul piano scientifico e tecnologico, è lecito aspettarsi che l'aspettativa di vita segua tale andamento positivo. In effetti, dal 1900 in poi,  per tale dato è stato registrato, negli Stati Uniti,  un  continuo trend di aumento  in relazione a tutte le fasce d'età (tranne un declino all'inizio del 20° secolo, a causa della pandemia influenzale del 1918)(1).

Un articolo pubblicato da AIR Worldwide – che cita anche dati provenienti dal più recente  report CDC (U.S. Center for Disease Control and Prevention (2)  –  indica però che  c'è stato un rallentamento del trend positivo a partire dal 2010, mentre dal 2015 si è osservata una vera e propria inversione di tendenza, con un calo dell'aspettativa di vita nel corso dell’ultimo triennio.

Fra le principali cause di mortalità, in riferimento al 2017:

  • dati in aumento per overdose di farmaci/sostanze stupefacenti (che rientrano nella tipologia delle “lesioni non intenzionali”),  malattie epatiche croniche, suicidio,  morbo di Alzheimer;
     
  • in  crescita anche le lesioni non intenzionali (+4,2%), suicidio (+3,7%), influenza e polmonite (+5,9%);
     
  • in riduzione i decessi per cancro (-2,1%);
     
  • dati sostanzialmente stabili  per patologie cardiache e renali.


Nel complesso, si ha evidenza del fatto  che le politiche e le pratiche poste in atto negli ultimi decenni per ridurre al minimo le malattie cardiache e i tumori continuano a contribuire al declino della mortalità; per contro, i fenomeni  di abuso  di farmaci e sostanze stupefacenti sono sempre più diffusi e correlati a un sempre più elevato tributo in vite umane.

Sotto il profilo strettamente assicurativo,  la capacità di identificare e comprendere i drivers  della mortalità/gli andamenti della longevità e la loro  variabilità resta un fattore di fondamentale rilevanza per migliorare la mitigazione del rischio e assumere decisioni corrette nell’ambito delle assicurazioni sulla vita.

_________________________

(1) L’aspettativa di vita alla nascita, negli USA,  è passata da 47,3 anni nel 1900  a 68,2 nel 1950 e a 78,7 anni nel 2016.   

(2) Sul punto, si vedano  i risultati dello studio “Mortality in the United States, 2017”
Sherry L. MURPHY, Jiaquan XU,  Kenneth D. KOCHANEK, Elizabeth ARIAS  -  (National Center for Health Statistics, Nov. 2018)
CDC  -  CENTERS FOR DISEASE CONTROL AND PREVENTION  (U.S. DEPARTMENT OF HEALTH AND HUMAN SERVICES)
https://www.cdc.gov/nchs/data/databriefs/db328-h.pdf

STATISTICHE