“CMU: Commission reports on progress achieved ahead of European Council” (PRESS RELEASE, 15.03.2019)
“Commission reports on progress ahead of European Council” – Questions&Answers (15.03.2019)
EUROPEAN COMMISSION
http://europa.eu/
Capital Markets Union, Mercati finanziari

 

Il 15 marzo scorso, la Commissione  europea ha “fatto il punto” sui progressi compiuti nell’ambito della realizzazione dell’Unione dei mercati europei dei capitali (CMU – Capital Markets Union) –  compresi gli aspetti legati alla finanza sostenibile  –  e ha invitato  i leader  europei a mantenere vivo l'impegno politico necessario a gettare le basi della CMU.

La Commissione ricorda che i vantaggi  derivanti dalla CMU implicano maggiori facilitazioni per le imprese nell’ottenimento dei finanziamenti necessari al loro sviluppo, l’abbattimento degli ostacoli agli investimenti transfrontalieri all’interno dell’UE, maggiore sostegno alla crescita, investimenti nell'innovazione, nella promozione della competitività dell'UE, in progetti rispettosi dell'ambiente. Una solida Unione dei mercati dei capitali è necessaria, altresì, per completare l'Unione bancaria, rafforzare l'Unione economica e monetaria e il ruolo internazionale dell'euro.

Dopo l'ultimo “Progress Report” del novembre 2018(1) e l'invito ai leader dell'UE a sostenere la realizzazione di ambiziosi progressi nell’ambito della CMU entro la primavera 2019, i documenti presentati  dalla Commissione il 15 marzo contengono il dettaglio dello “stato dell’arte” del progetto: si veda, in particolare, l’elenco dei “CMU Key Building Blocks”  e delle iniziative in materia di finanza sostenibile contenuto nel Factsheet.

Secondo la Commissione, con i “Key Building Blocks” a fungere da base di partenza, gli ulteriori, futuri  progressi consentiranno di completare con successo la CMU. Le azioni future dovranno anche tenere conto degli impatti sui mercati dei capitali derivanti dalla Brexit e dalle sfide economico-sociali poste a breve/medio termine (che includono, ad esempio, i rapidi mutamenti connessi al cambiamento climatico, alla “decarbonizzazione” dell'economia, agli sviluppi tecnologici).

_________________________

 (1) Sul punto, si veda:
“Commission reports on progress in risk reduction in the Banking Union and calls for faster progress on Capital Markets Union ahead of EU Leaders' meetings”
EUROPEAN COMMISSION, Press Release del 28.11.2018 (e DOCUMENTI CORRELATI).
http://europa.eu/rapid/press-release_IP-18-6548_en.pdf

 

STATISTICHE
NEWS