NEWS
“First meeting of the PRA and FCA’s joint Climate Financial Risk Forum” (PRESS RELEASE, 12.03.2019)
FCA – FINANCIAL CONDUCT AUTHORITY - https://www.fca.org.uk/
BANK OF ENGLAND - PRUDENTIAL REGULATION AUTHORITY - https://www.bankofengland.co.uk/
Cambiamento climatico

 

Le Autorità di vigilanza prudenziale e sulla condotta dei mercati nel Regno Unito (PRA e FCA) hanno tenuto, all’inizio di marzo,  la prima riunione del Joint Climate Financial Risk Forum (CFRF), il cui obiettivo è quello di unire le forze  e condividere best practices tra i regulators e il settore finanziario (imprese assicuratrici, istituti di credito, asset managers)  per  rispondere  ai rischi finanziari derivanti dal cambiamento climatico.

Il Forum è presieduto da Sarah Breeden (PRA - Executive Director,  International Banks Supervision) e Christopher Woolard (FCA - Executive Director,  Strategy and Competition)  ed è previsto riunirsi tre volte all'anno. Riferirà a Sam Woods (CEO di PRA, Vice-Governatore di Bank of England) e a Andrew Bailey (CEO di FCA).

I cambiamenti climatici implicano rischi finanziari rilevanti; le imprese stanno cercando di migliorare gli approcci per la loro gestione. Tuttavia, vi sono ostacoli all'attuazione di approcci strategici di lungo periodo, necessari per minimizzare tali rischi. Il Climate Financial Risk Forum, pertanto, mira a contenere e ridurre tali ostacoli, sviluppando strumenti utili ad affrontare i rischi finanziari “climate-related”.

Nel corso della prima riunione, il Forum ha deciso di istituire quattro Gruppi di lavoro (Gestione del rischio, Analisi degli scenari, Disclosure e Innovazione). Ogni gruppo di lavoro sarà presieduto da un membro del Forum e terrà un calendario riunioni più fitto rispetto a quello del Forum (al quale è tenuto a riferire sul proprio operato).  L'obiettivo finale è quello di fornire linee guida e pratiche nell’ambito delle delle quattro aree di interesse; i risultati  saranno condivisi con gli operatori del settore finanziario.

L'elenco completo dei membri del Forum è il seguente:

 

STATISTICHE