STATISTICHE
“La situation des assureurs soumis à Solvabilité II en France au premier semestre 2018” (Analyses et Synthèses, no. 97, Déc. 2018) - WEBPAGE DI PRESENTAZIONE e REPORT
ACPR - AUTORITÉ DE CONTRÔLE PRUDENTIEL ET DE RÉSOLUTION (BANQUE DE FRANCE)
https://acpr.banque-france.fr/
Analisi dei mercati, Solvibilità

 

L’Autorità di vigilanza prudenziale francese (ACPR) ha pubblicato un nuovo numero della serie “Analyses et Synthèses”, dedicato alla situazione economica e patrimoniale delle imprese operanti sul territorio nazionale (dati al primo semestre  2018)(1).

Assicurazioni vita

  • raccolta lorda 2017  caratterizzata da trend sostanzialmente stabile; dalla metà del 2016, tuttavia, fase particolarmente dinamica dei prodotti “en unité de compte” e e flessione di quelli in euro;
  • nel 1° semestre 2018, premi vita in aumento del 5,4% rispetto allo stesso periodo del 2017, grazie al trend  positivo dei prodotti  “en unité de compte”  (+8%) e con partecipazione agli utili (+5%);
  • la Flat Tax (del 30%) in vigore dal 1° gennaio 2018 (e applicata dal 27.09.2018) non ha indotto le famiglie a ridurre i versamenti destinati ai prodotti vita.

Assicurazioni danni

  • 1° semestre 2018: attività  del comparto  influenzata dal rischio climatico e dalla preparazione alla Brexit. La raccolta danni è in aumento (+3,1%), rispetto allo stesso periodo del 2017, ma è in crescita anche la sinistralità (+5,1%), soprattutto con riguardo al rischio di calamità naturale (+31% per l’insieme della riassicurazione danni e +75% per la riassicurazione legata al rischio specifico);
  • l’attività danni realizzata dalle imprese estere operanti in Francia  è aumentata dell’8,8% tra il 2016 e il 2017. La Brexit  pesa sulla composizione dei flussi: la quota di mercato delle imprese situate nel Regno Unito è diminuita in misura consistente (dal 47% al 36% dei premi danni raccolti in regime di LPS; i premi  sono passati da 4,5 miliardi di euro nel 2016 a 3,8 miliardi nel 2017).

Investimenti

  • il valore degli investimenti delle imprese francesi alla fine del 1° semestre 2018 risulta pari a 2.547 miliardi di euro (+2,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente);
  • a fine giugno 2018, inoltre, risulta che gli investimenti sono stati effettuati soprattutto in Francia (63%), poi nell’Unione europea (26%) e nel resto del mondo (11%). L’esposizione del settore assicurativo francese nei confronti dell’Italia era pari a 45,9 miliardi di euro.

Solvibilità

  • elevato tasso medio  di copertura del SCR da parte delle imprese francesi, pari al 241% nel 1° semestre 2018  (232% nello stesso periodo dell’anno precedente). L’evoluzione del trend è positiva, sostenuta dalle imprese vita (228% alla fine del primo semestre, +12 punti rispetto allo stesso periodo del 2017);
  • nello stesso periodo, le imprese danni hanno fatto registrare una leggera flessione del tasso medio  di copertura del SCR, pari al 272% (275% alla fine del primo semestre 2017).

_________________________

(1) Per il precedente, si veda: “Francia: la solvibilità delle imprese assicuratrici nel 2° semestre 2017”, in Panorama Assicurativo n. 178, agosto 2018 (Sezione “STATISTICHE”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=39866&est=1

NEWS