NEWS
“What should insurers do today to prepare for tomorrow?” - EY REPORTS
“Asia-Pacific region holds the key to the insurance industry’s future, EY insurance outlook 2019 reveals” - EY, NEWS RELEASE, 12.12.2018
Analisi dei mercati


Ernst & Young (EY) ha pubblicato tre  report sulle prospettive a breve termine del mercato assicurativo  negli Stati Uniti e in America latina, nella regione  Asia-Pacifico e in Europa.

Per il 2019 la tendenza generale è caratterizzata da una crescita dell’attività piuttosto contenuta, anche se elementi a sostegno di prospettive più favorevoli non mancano.

Pur con le nette differenze che contraddistinguono le tre regioni geografiche, dalle analisi condotte emergono alcuni filoni comuni per lo sviluppo futuro del settore, ovvero:

  • la trasformazione digitale è un fattore critico per ottimizzare i costi, stimolare l’innovazione e dare più capacità di risposta al settore;
  • sia la distribuzione digitale sia quella diretta saranno leve indispensabili per la crescita;
  • gli operatori vita sono chiamati alla sfida di offrire prodotti innovativi, in grado di soddisfare le nuove esigenze di risparmio della clientela.

Per i mercati assicurativi statunitense e  latinoamericano, EY prevede - per il 2019 e per il prossimo futuro -  uno scenario caratterizzato da crescita debole o nulla della redditività, forte pressione sui rendimenti, rapide innovazioni tecnologiche e crescenti aspettative della clientela.

Nel comparto danni, gli ultimi esercizi hanno fatto registrare una crescita della raccolta a tassi ridotti, anche a causa dell’interazione di fattori fra loro contrastanti. È il caso della raccolta premi, che è cresciuta - soprattutto nei rami auto e salute nel Nord America -,  ma il cui effetto è stato compensato dalla debole crescita dei mercati dell’America latina.

Il comparto vita è stato caratterizzato da crescita debole negli ultimi anni, ma per il futuro le aspettative sembrano più favorevoli. Infatti, il previsto miglioramento della congiuntura finanziaria, il ritorno alla crescita economica, l'aumento dei tassi di interesse e l'invecchiamento della popolazione dovrebbero stimolare la domanda di prodotti vita.

Per la regione  Asia-Pacifico continua la fase di sviluppo del business. Il fatto che in quest’area geografica risieda un terzo della popolazione mondiale rappresenta, secondo EY, un fattore chiave per lo sviluppo futuro dell’attivtà e per consolidare l’innovazione tecnologica all’interno del settore.

L’aumento dei redditi medi, accompagnato da una dinamica demografica espansiva, si è già riflesso – nel corso degli  ultimi esercizi – sulla crescita del business vita. Per il comparto  danni, lo sviluppo ha seguito quello del PIL.

Nel breve periodo, pur in presenza di un rallentamento dell’espansione economica, è da ritenere che la regione presenterà opportunità di crescita significative, anche in termini di sperimentazione e innovazione.

L’Europa continua a essere caratterizzata da una persistente lentezza nella ripresa economica, soprattutto nel confronto con gli Stati Uniti e i mercati emergenti.

Dopo un 2017 leggermente positivo, il 2018 ha segnato un nuovo rallentamento dell’attività, sebbene con differenze marcate fra i vari mercati.

Il comparto vita è chiamato a rispondere efficacemente e velocemente alla sfida digitale, offrendo soluzioni tecnologicamente avanzate alla propria clientela, in termini sia di prodotti sia di servizi.

 

STATISTICHE