NEWS
«L’indemnisation des dégâts provoqués par des violences urbaines» (FFA, 21.12.2018)
«Gilet jaunes: Bercy demande aux assureurs d’accélerer l’indemnisation des commerces» (L’ARGUS DE L’ASSURANCE, 26.11.2018)
FFA – FEDERATION FRANÇAISE DE L’ASSURANCE - https://www.ffa-assurance.fr
L’ARGUS DE L’ASSURANCE - https://www.argusdelassurance.com/
Atti vandalici


Come sottolineato dal  Ministro dell’Economia e delle Finanze francese, Bruno Le Maire, le   violente proteste del movimento dei “gilet gialli” in tutta la Francia, a partire dallo scorso novembre, hanno avuto un impatto grave sulle attività economiche.   

Nella grande distribuzione, i danni provocati nella giornata del 17 novembre sono risultati pari al 35% del volume d’affari, quelli  causati il 24 novembre al 18%, mentre sono compresi fra l’8% e il 15% i danni subiti dal settore nei giorni successivi.

Nello stesso periodo, le perdite  subite da chi opera nel comparto dei giochi per bambini – in pieno periodo prenatalizio – corrisponderebbero al 30/40% a livello di ingrosso, mentre nel settore della ristorazione le stime si attestano fra il 20% e il 50%.

Secondo dati ministeriali, il 95% degli operatori della grande distribuzione ha sottoscritto polizze contro le perdite conseguenti alla mancata operatività; lo stesso ha fatto il 70% delle piccole e medie imprese e il 55% degli esercizi commerciali.

Ampie fasce di scopertura sarebbero presenti nel settore degli artigiani, molti dei quali avrebbero subito perdite nell’ordine del 60/70% del fatturato.

Alla luce della situazione,  il Ministro ha chiesto al settore assicurativo tempi celeri nelle pratiche di indennizzo degli operatori economici.

FFA – la Federazione delle compagnie assicuratrici – ha pubblicato alcune “indicazioni operative” per l’ottenimento degli indennizzi a fronte dei danni causati dagli atti vandalici.

Per quanto riguarda le auto incendiate, il danno è indennizzato nell’ambito della copertura facoltativa contro l’incendio.

In relazione agli immobili residenziali o commerciali, invece, i danni possono essere coperti attraverso polizze multirischio o incendio.

Operano, inoltre, le specifiche coperture per i casi di vandalismo e furto. In particolare, i contratti multirischio sono attivabili se è prevista la copertura per eventi socio-politici.

In caso di danni ai veicoli o agli immobili,  e in mancanza di coperture specifiche, è possibile rivolgersi a una specifica Commissione (CIVI  -  Commission d’Indémnisation des Victimes d’Infractions), che può corrispondere indennizzi fino a 4.576 euro in presenza di specifici requisiti (anche reddituali).

Le denunce devono essere presentate presso le Autorità di pubblica sicurezza e presso la propria compagnia di assicurazione entro 5 giorni dalla rilevazione del danno.

Per i danni alla persona rispondono le coperture contro gli infortuni o le polizze vita con garanzia accessoria per sopraggiunta incapacità o invalidità.

In mancanza di una copertura assicurativa, è possibile rivolgersi a un apposito Fondo di garanzia (FGTI - Fonds de Garantie des victimes d’actes de Terrorisme et d’autres Infractions).
 

STATISTICHE