NEWS
“Internal Models: a reinsurance perspective” (Dec. 2018)
"Europe’s largest reinsurers explain the supervisory benefits of using internal models" (PRESS RELEASE, 09.01.2019)
Solvency II, Riassicurazione, Modelli interni

 

L’industria assicurativa e riassicurativa vanta una lunga esperienza nell’impiego di modelli sofisticati per la gestione di rischi complessi. I modelli per i rischi di catastrofe naturale hanno cominciato a essere utilizzati negli anni ‘80. Nell’ultimo ventennio, le imprese del settore hanno effettuato cospicui investimenti nello sviluppo di modelli volti a permettere una misurazione efficace dei rischi e degli effetti di diversificazione.

I modelli interni si sono rivelati uno strumento imprescindibile di risk management e di conduzione del business, in quanto hanno introdotto incentivi corretti e promosso un dialogo, a livello interno ed esterno, sull’esposizione delle aziende ai rischi.
I moderni regimi di vigilanza prudenziale - ad esempio Solvency II e lo Swiss Solvency Test - hanno riconosciuto la possibilità di utilizzo di modelli interni ai fini regolamentari, nella consapevolezza del fatto che formule e approcci prescrittivi non sono in grado di cogliere le complessità delle imprese più grandi e articolate.  

A seguito della grande crisi finanziaria si è sviluppato un ampio dibattito, in particolare con riguardo al settore bancario, in merito all’utilizzo dei modelli interni a fini prudenziali.

Il presente paper, redatto dal Reinsurance Advisory Board (RAB) istituito presso Insurance Europe(1),  intende contribuire al dibattito in corso.
Considera le critiche che, a livello di Vigilanza, sono state espresse nei confronti dei modelli interni e spiega le ragioni per cui, per le imprese di riassicurazione, tali modelli rimangano il più accurato strumento di misurazione del rischio, il miglior incentivo per un buon risk management e la base più adeguata per confrontare le esposizioni al rischio tra le diverse compagnie.

I contenuti del report sono strutturati in tre macroaree:

  • storia dei modelli interni e loro utilizzo da parte delle imprese di assicurazione;
  • benefici derivanti dall’uso dei modelli interni a fini prudenziali;
  • sviluppi futuri dell’uso dei modelli interni.

_________________________
(1) Il Reinsurance Advisory Board (RAB) è attualmente costituito dalle sette maggiori imprese di riassicurazione europee: Gen RE, Hannover RE, Lloyd’s, Munich RE, Partner RE, SCOR e Swiss RE.
I membri del Board rappresentano, nel loro insieme, circa il 60% della raccolta premi riassicurativa mondiale.

STATISTICHE