“Chiarimenti in tema di modulistica standardizzata di cui agli allegati da n. 1 a n. 6 al Regolamento n. 41 del 2 agosto 2018”
IVASS – ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI
https://www.ivass.it/
Distribuzione, Informativa

 

Il 25 ottobre scorso, IVASS ha fornito alcuni chiarimenti sulla modalità di redazione dei Documenti Informativi Precontrattuali – D.I.P.

A seguito della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Regolamento n. 41 del 2 agosto 2018 e dei relativi allegati in carattere monocromatico (“nero”), infatti, è stato chiesto a IVASS se i Documenti Informativi Precontrattuali per i prodotti assicurativi possano essere predisposti con detta modalità redazionale anziché con il carattere policromo di cui si è avvalso l’Istituto nella elaborazione dei diversi modelli standardizzati di DIP (allegati da n. 1 a n. 6 del citato Regolamento).

Ferma restando la possibilità - espressamente prevista dal Regolamento -  di stampare o fotocopiare i DIP in bianco e nero, al fine di garantire, già dalla fase di prima applicazione, la massima comparabilità tra prodotti, l’Istituto raccomanda -  anche ai fini di tutela del consumatore -  che i citati DIP vengano redatti in modo da recare i colori indicati per le maschere introduttive; in particolare:

  • DIP Vita e DIP aggiuntivo Vita:  VERDE
  • DIP aggiuntivo Multirischi: AZZURRO
  • DIP aggiuntivo IBIP:  ROSSO
  • DIP aggiuntivo Danni: ARANCIONE
  • DIP aggiuntivo RC Auto: VIOLA

Analoghe indicazioni – aggiunge l’IVASS – valgono per le icone che contraddistinguono visivamente ciascuna Sezione dei DIP e dei DIP aggiuntivi, i cui colori sono descritti nel Regolamento.

Qualora, invece, si vogliano adottare esattamente gli stessi colori delle maschere introduttive, ci si potrà avvalere del codice pantone di riferimento utilizzato dall’Istituto.

STATISTICHE
NEWS