STATISTICHE
« Chiffres clés et principaux résultats de l’assurance belge en 2017 »
“Assur-Info” – Bulletin Hebdomadaire n. 32, 18 octobre 2018
Analisi dei mercati

 

Come di consueto, l’Associazione delle imprese assicuratrici operanti in Belgio (Assuralia), ha  dedicato un numero della sua rivista “Assur-Info” ai dati relativi all’andamento del mercato nel 2017(1).

La raccolta premi complessiva è rimasta sostanzialmente stabile (+0,3% rispetto al 2016) e pari a 27,1 miliardi di euro.

Nel comparto vita, i premi diretti (15 miliardi) hanno subito una  contenuta flessione (-1,1%);  Il calo è attribuibile essenzialmente alle polizze individuali, soprattutto ai prodotti a tasso garantito della Branche 21-22 (-17,1%) e a quelli di capitalizzazione della Branche 26  (-19,1%). Per contro, il maggior sviluppo si è registrato  nel comparto delle polizze legate a fondi di investimento (Branche 23), sia individuali (+43,4%) sia collettivi (+115,6%).  

I rami danni hanno evidenziato un aumento della raccolta premi dell’2,2% su base annua, che ha portato il totale complessivo del comparto a 12 miliardi di euro (11,7 miliardi nel 2016).
I principali rami per raccolta sono auto (3,7 miliardi), incendio (2,9 miliardi),  malattia (1,6 miliardi) e infortuni sul lavoro (1 miliardo).

Nella graduatoria per quote di mercato, i primi 15 gruppi assicurativi rappresentano il 91,6% della raccolta premi complessiva (vita e danni), mentre i primi 10 arrivano all’81,3%; ai primi tre gruppi è invece riconducibile il 42,9% della raccolta (AG Insurance: 21,0; AXA: 12,5; KBC: 9,4).

Il valore degli investimenti – esclusi quelli a fronte di polizze legate a fondi di investimento (Branche 23) – ha raggiunto a fine 2017 la soglia di 264,2 miliardi di euro (rispetto ai 268 miliardi nel 2016). Si tratta soprattutto di obbligazioni e altri titoli a tasso fisso, pari a 196,9 miliardi (203 miliardi nel precedente esercizio).
Il valore delle plusvalenze latenti permane elevato, pari a 36,6 miliardi (39,7 miliardi nel 2016).

Il report evidenzia, fra l’altro, che gli effetti della crisi internazionale e gli obblighi derivanti dalla normativa prudenziale Solvency II spingono verso un minor appetito per i rischi di mercato e hanno motivato una riallocazione strategica del portafoglio attivi delle imprese assicuratrici a favore delle obbligazioni, a detrimento di azioni e altri titoli a rendimento variabile (che sono pari solo al 6,1% del portafoglio delle compagnie).

Nei ranking elaborati da Swiss Re (“Sigma” n. 3/2018) sulla base della raccolta premi 2017, il mercato assicurativo belga occupa il 10° posto in Europa e il 21° su scala mondiale.

____________________________

(1) Per l’esercizio precedente, si veda: “Belgio: nel 2016 premi vita ancora  in calo e raccolta danni al top”, in Panorama Assicurativo n. 172, febbraio 2018 (Sezione “STATISTICHE”).
http://www.panoramaassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=39362&est=1

NEWS