NEWS
“Analyses et Synthèses. La situation des assureurs soumis à Solvabilité II en France à fin 2017” (n°90, mai 2018)
ACPR-BANQUE DE FRANCE – AUTORITE DE CONTROLE PRUDENTIEL ET DE RESOLUTION
https://acpr.banque-france.fr/
Solvibilità

 

ACPR-Banque de France ha pubblicato l’analisi della solvibilità delle compagnie assicuratrici francesi nel secondo semestre 2017(1).

L’andamento del settore nel periodo considerato è stato caratterizzato, nel vita, da una crescita nella raccolta decisamente sostenuta dalle accettazioni in riassicurazione. In termini di prodotti si è registrato un forte aumento nella domanda di polizze unit-linked, che ha più che compensato il calo di richieste di prodotti vita tradizionali.

Nel danni, accanto a una raccolta diretta dinamica (+4,2%), il dato più evidente è l’aumento della sinistralità, alimentato soprattutto dalle conseguenze di alcuni eventi climatici estremi, quali la siccità e il passaggio del ciclone Irma nelle Collettività d’oltremare antillane di Saint Barthélemy e Saint Martin.

In tale quadro, la situazione patrimoniale si è decisamente rafforzata nel corso del 2017. A fine esercizio, i tassi di copertura media del SCR hanno raggiunto il 234% per le imprese individuali e il 212% per i gruppi, con incrementi rispettivamente di 12 e 10 punti rispetto al 2016. Nel vita, il tasso si è attestato al 217% e  nel danni al 274%.

L’incremento del ratio nell’esercizio è da attribuire all’aumento dell’attivo netto e, in particolare, alla componente di fondi propri consistente nella riserva di riconciliazione.

Comparando la situazione francese a quella degli altri Paesi dello Spazio Economico Europeo (SEE) emerge un certo allineamento nei valori medi: al mese di settembre, il tasso di copertura francese si attestava al 235% a fronte del 239% della media globale SEE.

Le strategie finanziarie delle compagnie sono state fortemente condizionate dai bassi tassi di interesse e da una forte volatilità dei prezzi degli strumenti finanziari.
Il portafoglio di investimenti ha visto aumentare la quota in titoli nazionali a scapito di quelli emessi da altri Paesi Ue.
L’impiego in fondi di investimento si è accresciuto, portandosi al livello di quello in titoli emessi da imprese private. Questi ultimi hanno invece segnato il passo per effetto dell’inasprimento della tassazione sui rendimenti.

___________________
(1) Per il primo semestre, si veda: “Francia: la solvibilità delle principali imprese assicuratrici. Analisi ACPR sul 1° semestre 2017”, in Panorama assicurativo n. 174, aprile 2018 (Sezione “STATISTICHE”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=39530&est=1

STATISTICHE