“EIOPA calls upon national supervisory authorities to remind insurers of their duty to inform customers about the impact of the withdrawal of the United Kingdom from the European Union” (NEWS RELEASE, 28.06.2018)
“Opinion on disclosure of information to customers about the impact of the withdrawal of the United Kingdom from the European Union” (OPINION, EIOPA-BoS-18-119 - 28.06.2018)
EIOPA – EUROPEAN INSURANCE AND OCCUPATIONAL PENSIONS AUTHORITY
https://eiopa.europa.eu/
Brexit

 

Alla fine di giugno, l’Autorità di vigilanza europea sul mercato assicurativo e dei fondi pensione (EIOPA) ha pubblicato una “Opinion” in merito ai doveri di informativa delle imprese assicuratrici, nei confronti della clientela, in relazione all’ormai imminente uscita del Regno Unito dall’Unione europea  (“Brexit”) e agli impatti da esso derivanti(1).

E’ necessario – si legge nel comunicato EIOPA –   che clienti e beneficiari siano resi edotti, in tempo utile e ragionevole, delle implicazioni derivanti dalla “Brexit” per i contratti assicurativi in corso e per quelli che verranno sottoscritti prima della data prevista per il ritiro del Regno Unito dall’Unione.  EIOPA elenca - a titolo esemplificativo - una serie di possibili “impatti”, fra i quali:

  • variazione della controparte contrattuale, a seguito del trasferimento di contratti ad altra impresa assicuratrice;
  • modifica/perdita di tutele previste da eventuali fondi nazionali di garanzia, dovuta al trasferimento dei contratti assicurativi presso un’impresa ubicata in una diversa giurisdizione;
  • modifiche nelle procedure di liquidazione dei sinistri o di altri servizi destinati ai consumatori, in conseguenza, ad esempio, del cambio di domicilio dell’impresa;
  • modifica delle norme regolamentari applicabili al contratto di assicurazione.

L’Opinion è indirizzata alle Autorità di vigilanza nazionali, alle quali viene richiesto di verificare che le imprese e gli intermediari adottino adeguate misure per garantire il prosieguo delle attività e la continuità di servizio, in relazione ai contratti assicurativi cross-border tra il Regno Unito e gli Stati dell’Unione europea.
Per monitorare efficacemente l’effettivo grado di informativa alla clientela, EIOPA richiederà alle Autorità di vigilanza nazionali i relativi dati aggregati.

 

___________________
(1) Sul punto, si veda anche: “I rischi della Brexit e la solvibilità degli assicuratori UE: Opinion EIOPA”, in Panorama Assicurativo n. 176, giugno 2018 (Sezione “UNIONE EUROPEA”).
http://www.panoramaassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=39714&est=1

STATISTICHE
NEWS