STATISTICHE
“December 2016 Indicators of Insurance”
ROC - FINANCIAL SUPERVISORY COMMISSION / IB - INSURANCE BUREAU
http://www.ib.gov.tw/en/
Analisi dei mercati

L’Insurance Bureau, l’autorità di vigilanza assicurativa di Taiwan, ha pubblicato il rapporto statistico sulla performance del settore nel 2016 (1). Il report evidenzia un business in buona salute, dominato dalla componente vita e che continua ad accrescere il proprio peso nel contesto finanziario ed economico del Paese.

Nei rami vita la raccolta ha superato per la prima volta la soglia dei 3.100 miliardi di dollari taiwanesi (95 miliardi di euro), con un incremento del 7% rispetto al 2015. Le coperture individuali tradizionali hanno rappresentato l’80% del totale.

Il settore ha corrisposto prestazioni per 1.625 miliardi di dollari (49,8 miliardi di euro), con un incremento annuo del 5,7%, che fa seguito alla flessione del 5,3% rilevata nel 2015. Anche in questo caso, l’80% dell’ammontare – ossia 1.305 miliardi di dollari (40 miliardi di euro) – ha riguardato coperture individuali tradizionali.

I rami danni hanno raccolto 146 miliardi di dollari (4,5 miliardi di euro), il 7,2% in più rispetto al 2015, ovvero l’incremento annuo più alto dal 2003. Oltre la metà di essi (55%) è da ascrivere alle coperture auto.

Gli oneri per sinistri corrisposti dalle imprese danni hanno raggiunto i 78,5 miliardi di dollari (2,4 miliardi di euro), con un incremento annuo del 15,2%, il più ampio dal 2005. La quota rappresentata dai sinistri auto è stata del 60%.

Il totale degli asset del settore a fine esercizio ammontava a 22.600 miliardi di dollari (692,3 miliardi di euro), il 9,7% in più rispetto al 2015 e oltre 6 volte il valore registrato nel 2002.
Gli asset assicurativi rappresentavano il 31,8% del totale degli asset del settore finanziario, mentre nel 2002 costituivano il 13,5%.
La quasi totalità (98,2%) degli asset era riconducibile a compagnie vita.

Le voci di maggiore rilevanza erano, per il comparto vita, gli investimenti all’estero (63% del portafoglio), mentre, per le compagnie danni, le azioni e le obbligazioni non governative (con una quota del 43%).

L’esercizio si è chiuso con un utile di 7,8 miliardi di dollari (239 milioni di euro) per il comparto danni e una perdita di 19,8 miliardi di dollari (607 milioni di euro) per il vita.

Ulteriori elementi che testimoniano l’accresciuta influenza del settore assicurativo nell’economia nazionale sono gli indici di penetrazione e densità assicurativa.
Il rapporto premi/PIL ha raggiunto la soglia del 19% nel 2016, proseguendo un trend di incremento che prosegue incessantemente dal 2002, quando era al 9,2%.
Discorso pressoché analogo per la densità: la spesa assicurativa pro-capite nei 15 anni osservati ha conosciuto solo un momento di rallentamento nel 2011, ma nel 2016 ha raggiunto i 139.300 dollari (4.270 euro), oltre il triplo del valore del 2002.

A fine esercizio risultavano attive a Taiwan 54 compagnie assicuratrici.

______________

(1) Per il precedente esercizio, si veda: “Taiwan: nel 2015 prosegue la crescita assicurativa”, in Panorama Assicurativo n. 153, luglio 2016 (sezione “Statistiche”)
http://www.panoramaassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=37904&est=1

 

NEWS