NEWS
“Motor insurance premiums reach highest recorded levels” – PRESS RELEASE 03.02.2017
ABI – ASSOCIATION OF BRITISH INSURERS
https://www.abi.org.uk
Assicurazione auto


L’allarme è di ABI, l’Associazione delle compagnie assicuratrici britanniche: il premio medio per una copertura auto comprehensive (r.c.+kasko) ha raggiunto, nell’ultimo trimestre 2016, livelli record.
È quanto emerge dagli ultimi dati del Motor Premium Tracker – l’ “osservatorio” delle tariffe auto gestito dall’Associazione.

A fine 2016, il prezzo medio della copertura comprehensive è infatti salito a 462 sterline. Si tratta di un record assoluto, che supera ampiamente il precedente del 2° trimestre 2012 (con 443 sterline).
Rispetto al 3° trimestre 2016 l’incremento è stato del 4,9% - oltre 5 volte il tasso di inflazione dell’anno –,  determinando il secondo più elevato rincaro trimestrale rispetto ai valori del passato.
Osservando la dinamica dell’intero 2016, l’incremento è stato del 9,3%.

A spingere verso l’alto le tariffe ha contribuito l’azione congiunta di vari fattori, quali:

  • l’incremento dell’imposta sui premi assicurativi, che è raddoppiata (dal 6% al 12%) nel volgere di pochi mesi(1);
     
  • l’andamento dei costi medi di riparazione, che sono aumentati del 32% in 3 anni, raggiungendo quota 1.678 sterline al settembre 2016. Tale evoluzione sarebbe spiegata  con la crescente complessità tecnologica dei veicoli e le  fluttuazioni dei prezzi dei pezzi di ricambio;
     
  • il crescente onere per l’indennizzo dei danni fisici, quali i colpi di frusta. Il costo medio per l’indennizzo di danni alla persona è aumentato in un anno del 2,3%, raggiungendoun valore di 10.674 sterline.

Nel precisare le dinamiche di questa spirale di rincari, Rob Cummings  (Capo della divisione Motor e Liability di ABI)  ha segnalato che l’Associazione vede con favore alcune iniziative del Governo volte a contenere il costo degli indennizzi – per esempio, nel caso dei colpi di frusta –, ma ha denunciato anche misure che rischiano di produrre effetti contrari. È il caso della possibile revisione, da parte del Ministero della Giustizia, del meccanismo di calcolo del tasso di sconto applicato sugli indennizzi di grande entità, fissato al 2,5% dal 2001.

_____________________

(1) Si veda, al riguardo: “Regno Unito: l’imposta sui premi arriva al 12%. La reazione dell’ABI”, in Panorama Assicurativo n. 159, gennaio 2017 (sezione “News”).
http://www.panoramaassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=38375&est=1

 

STATISTICHE