STATISTICHE
“L’esposizione degli anziani a furti, rapine e truffe – I dati per territorio”
(“Più sicuri insieme" - Campagna nazionale contro le truffe agli anziani)
CONFARTIGIANATO (UFFICIO STUDI – SEZIONE RICERCHE E STUDI)
ANAP - CONFARTIGIANATO Persone
http://www.anap.it/
Criminalità

L’Ufficio Studi di Confartigianato ha recentemente pubblicato un dossier contenente i dati – riferiti al 2014, suddivisi per regione e provincia – relativi ai furti, alle rapine e alle truffe che riguardano una fascia della popolazione particolarmente vulnerabile, quella degli over-65.

Nel 2014, i reati in questione hanno complessivamente coinvolto 263.074 cittadini di età superiore ai 65 anni; queste tipologie di reato, tra l’altro, sono tra le più comuni per la fascia di popolazione considerata (ne resta coinvolto il 76,7% del totale).

Ogni 100.000 abitanti, si rilevano 402 anziani vittime di furto, 24 vittime di truffa e 7 di rapina (433 in totale). Valori più elevati sono stati riscontrati in Emilia Romagna (642), Piemonte (616), Liguria (613), Toscana (537) e Lazio (527).
I valori sono in aumento in tutte le regioni (con l’eccezione della Sardegna, -3,2%), ma la crescita è particolarmente decisa nelle Marche (+14,4%), in Emilia Romagna (+11,6%) e in Toscana (+9,9%). Su scala provinciale, l’aumento più consistente si registra a Rovigo (30,1%), seguito da Macerata (29%), Reggio Emilia (26%), Chieti (21,1%) e Firenze (20,6%).

Il dossier statistico contiene, tra altre indicazioni, anche il dettaglio di quanto segue:

  • crescita della popolazione anziana, quota dei nuclei familiari costituiti da soli anziani ed esposizione al rischio;
  • incidenza dei reati contro la popolazione anziana (per regione e provincia);
  • andamento e principali dinamiche relative ai reati in esame, perpetrati nei confronti della popolazione anziana.

Per il futuro, gli indicatori demografici pongono in evidenza l’aumento della popolazione anziana(1) e, quindi, la crescita della fascia di popolazione fisicamente e socialmente più fragile. Tra l’altro, l’elevata presenza di nuclei familiari caratterizzati da anziani soli (il 23,2% delle famiglie italiane si trova in questa condizione) amplifica il rischio e la vulnerabilità rispetto ai fenomeni criminosi.

________________________________

 (1) Il documento riporta che gli over-65 in Italia sono risultati in numero di 13.219.074 nel 2015, pari al 21,7% della popolazione. Tale percentuale è destinata a salire al 26,1% nel 2030, al 31,1% nel 2040 e al 33,1% nel 2050.

NEWS