NEWS
“An optimistic outlook - The HISCOX DNA of an Entrepreneur Report - 2015”
“¿Cuáles son los seguros más contratados por las pymes españolas?” - Press release INESE (BDS, 03.09.2015)
Imprese, Rischio, Assicurazione

La compagnia di assicurazione Hiscox ha condotto un’indagine che ha coinvolto direttamente la propria clientela: un campione costituito da 280.000 piccole e medie imprese, dislocate in Spagna, Germania, Olanda, Francia, Regno Unito e Stati Uniti.

I risultati di tale indagine – pubblicati nel report DNA of an Entrepreneur - 2015”- indicano in uno sorprendente 19% la percentuale del campione che non dispone di alcun tipo di copertura assicurativa(1); inoltre, un quinto del campione non sa se è in possesso di copertura per alcune fra le categorie di rischio più comuni per un’azienda (ad esempio, negligenza e violazione della proprietà intellettuale). In quest’ultimo caso, addirittura, più del 60% delle PMI tedesche, olandesi e francesi risultano essere sprovviste di copertura.

Per contro, dai dati raccolti emergono anche le tipologie di rischio più diffusamente oggetto di assicurazione: danno accidentale (ne è in possesso il 53% del campione), furto (51%), danni materiali (edificio e suo contenuto, 47%).

Con particolare riferimento alla realtà spagnola, solamente il 21% delle PMI ha stipulato una polizza r.c. professionale, mentre il 15% risulta essere privo di qualsiasi copertura. Per contro, la percentuale delle imprese spagnole in possesso di una polizza a tutela del cyber risk è alta (16%) rispetto alla media degli altri paesi oggetto di valutazione (8%).  

Con riguardo a tutti i paesi oggetto dell’indagine, la diffusione delle polizze assicurative a tutela dei rischi d’azienda(2) tende a crescere all’aumentare delle dimensioni dell’impresa; la maggior esposizione al rischio, per contro, è stata riscontrata proprio tra le aziende di più ridotta dimensione.
Tra i rischi più frequentemente “non-assicurati” vi sono il rischio di mancato pagamento da parte del cliente (43%) e il rischio reputazionale (22%).

Un altro considerevole problema è rappresentato dal fatto che solo una piccola percentuale del campione (26%) afferma di comprendere quali siano i rischi da assicurare (31% in Germania e nel Regno Unito, 29% in Spagna), mentre il 5% ammette di non comprendere i termini di polizza.

________________________________

 (1) Il 29% di tale percentuale risulta essere costituito da imprese statunitensi. 

 (2) Nel report vengono citati i seguenti rischi specifici: “danno accidentale”, “furto”, “negligenza”, “violazione della proprietà intellettuale”. 

 

 

STATISTICHE