STATISTICHE
Desafios e Oportunidades: Estudo sobre o Sector Segurador e dos Fundos de Pensões em Angola 2011-2013
ARSEG - AGÊNCIA ANGOLANA DE REGULAÇÃO E SUPERVISÃO DE SEGUROS - http://www.arseg.ao/
PWC – (site: Angola) - www.pwc.com/ao
Analisi dei mercati

Lo scorso mese di aprile è stato pubblicato uno studio sulle caratteristiche del settore assicurativo e dei fondi pensione dell’Angola.
Nel triennio preso in esame (2011-2013) il settore ha manifestato forti segnali di sofferenza in conseguenza della difficile congiuntura economica del Paese.
L’Angola ha infatti subito le conseguenze del persistente calo nel prezzo del petrolio – di cui è il secondo produttore africano, dopo la Nigeria – e che costituisce la voce preponderante del PIL.

Questo non significa che il mercato assicurativo e dei fondi pensione non sia cresciuto. Fino al 2013 l’espansione è continuata, ma rimangono  enormi potenziali di sviluppo. Basti pensare che il settore assicurativo nel 2013 ha inciso sul PIL nella misura dello 0,8%, mentre quello dei fondi pensione per lo 0,5%.

Nel 2013, la raccolta premi diretta si è attestata a 97,6 miliardi di kwanza (689 milioni di euro), l’11,2% in più rispetto al 2012. Il mercato è quasi totalmente costituito dalla componente danni, che ha concorso a realizzare il 98% della raccolta complessiva.
I principali rami sono quelli infortuni/malattia (32%) e auto (24%). Da rilevare l’importanza del ramo relativo alle coperture specifiche per l’industria estrattiva del petrolio, che ha contribuito alla raccolta complessiva nella misura del 15%.

A fine 2013 il totale degli attivi ammontava a oltre 177,3 miliardi di kwanza (1,2 miliardi di euro), il 12,5% in più rispetto al 2012, mentre gli investimenti sono saliti a 62,3 miliardi di kwanza (440 milioni di euro), in aumento del 15,7%.
La gestione tecnica ha chiuso con un saldo positivo di 40,7 miliardi di kwanza (287 milioni di euro), in calo dell’11% nell’anno, mentre l’utile netto si è attestato a 1,5 miliardi di kwanza (10 milioni di euro), il 6,5% in più.

A fine esercizio risultavano attive 15 compagnie (erano 11 nel 2011).

Lo studio -  svolto dall’Autorità di vigilanza assicurativa (ARSEG) in collaborazione con PWC - presenta una descrizione della storia del settore, a cui si accompagnano analisi sulla situazione attuale e prospettica.
Contiene interviste a top manager di compagnie e sono riportate analisi, prospettive e criticità del mercato, tenendo conto del contesto economico complessivo del Paese.

 

NEWS