NEWS
“Insurers on track with Solvency II implementation”
Solvency II

Gli assicuratori europei stanno compiendo significativi progressi in vista dell’avvio di Solvency II, previsto per il prossimo 1° gennaio; tuttavia, diverse imprese sono preoccupate dai possibili requisiti aggiuntivi introdotti a poche settimane dall’avvio del nuovo regime. Questi sono i principali risultati di un’indagine condotta recentemente da Insurance Europe, la Federazione degli assicuratori europei.

L’indagine, che ha riguardato un numero di imprese assicuratrici corrispondente al 90% circa del mercato europeo, ha evidenziato che una larga maggioranza di assicuratori sta compiendo buoni progressi per l’attuazione dei primi due pilastri di Solvency II e che la maggioranza ritiene che i sistemi di governance e di risk management siano già stati migliorati in vista dell’entrata in vigore nel nuovo regime.

I maggiori timori sono legati al terzo pilastro di Solvency II, in particolare al fatto che la versione finale dei prospetti informativi trimestrali sarà ufficializzata solo in settembre.

Tra le altre criticità  legate all’attuazione del nuovo regime evidenziate nell’indagine:

  • l’elevato numero di Linee Guida emanate da EIOPA (circa 1.100 pagine), che accresce l’onere in termini di compliance per le imprese;
     
  • i requisiti aggiuntivi introdotti dalle Autorità nazionali, che rallentano il processo di attuazione del nuovo regime;
     
  • la complessità delle procedure previste, che rischia di concentrare le richieste di autorizzazione da parte delle imprese in un momento in cui le risorse dei supervisors sono già sotto pressione;
     
  • i requisiti di documentazione molto dettagliati, che stanno ritardando i processi di approvazione dei modelli interni.
STATISTICHE