Articolo tratto da: PANORAMA ASSICURATIVO (http://www.panoramassicurativo.ania.it/?idcnt=41636)
EBA, EIOPA, ESMA: BOZZA DI STANDARD TECNICI IN MATERIA DI MARGINI BILATERALI EMIR IN RISPOSTA ALLA PANDEMIA
EIOPA – EUROPEAN INSURANCE AND OCCUPATIONAL PENSIONS AUTHORITY - https://www.eiopa.europa.eu/
Derivati, Regolamentazione


EBA, EIOPA ed ESMA, in conseguenza  dell'epidemia COVID-19, hanno pubblicato una bozza di standard tecnici di regolamentazione (RTS) volta a modificare il Regolamento delegato sulle tecniche di mitigazione del rischio per i derivati ​​OTC non compensati a livello centrale(1), ai sensi del Regolamento sulle infrastrutture dei mercati europei (EMIR). La modifica ha lo scopo di incorporare il differimento di un anno delle due previste fasi di attuazione dei requisiti di margine bilaterale.

Le Autorità di vigilanza europee hanno intensificato il coordinamento con le Autorità nazionali competenti, nonché con le Autorità di altre giurisdizioni, al fine di garantire, ove necessario, adeguate azioni regolamentari durante la crisi pandemica. In tale contesto, i progetti di modifica degli standard sono stati sviluppati per facilitare un approccio coordinato a livello internazionale su come adattare l'attuazione dei requisiti in questione.

Il Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria (BCBS) e l'International Organization of Securities Commission (IOSCO), in effetti, avevano annunciato, il 3 aprile scorso, il loro accordo di differire di un anno la scadenza per completare le due fasi finali di attuazione dei requisiti di margine bilaterale, al fine di garantire capacità operativa aggiuntiva alle controparti per rispondere all'impatto immediato della pandemia Covid-19. Il progetto di RTS delle tre Autorità europee, dunque, modifica il Regolamento delegato sul margine bilaterale al fine di incorporare nel quadro normativo dell'UE il differimento concordato da BCBS e IOSCO.

__________________________
(1) Bozze di Standard tecnici e Final Report sull’argomento erano stati presentati lo scorso dicembre dalle tre Autorità europee. Si veda, in proposito: “Derivati OTC “non-cleared”: bozze di standard tecnici in materia di mitigazione del rischio”, in Panorama Assicurativo n. 195, gennaio 2020 (Sezione “UNIONE EUROPEA”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=41255&est=1