Articolo tratto da: PANORAMA ASSICURATIVO (http://www.panoramassicurativo.ania.it/?idcnt=40599)
RISCHI E VULNERABILITÀ DEL SISTEMA FINANZIARIO EUROPEO. REPORT DI EBA, EIOPA ED ESMA
ESAs – EUROPEAN SUPERVISORY AUTHORITIES - https://esas-joint-committee.europa.eu/
Stabilità finanziaria


Il Joint Committee istituito dalle tre Autorità di vigilanza finanziaria europea (EBA, EIOPA ed ESMA) ha pubblicato il Report di primavera dedicato ai rischi e alle vulnerabilità del sistema finanziario dell’UE(1).

Nel documento, si evidenziano i seguenti rischi come fonti potenziali di instabilità:

  • incertezze relative ai termini dell’uscita del Regno Unito dall’UE (Brexit);
     
  • ulteriore repricing dei premi al rischio e volatilità dei prezzi delle attività, che potrebbero aggravarsi in connessione con uno scenario macroeconomico meno favorevole e con la materializzazione di una “no-dealBrexit.

Alla luce di tali fattori di incertezza, la vigilanza e la collaborazione fra le Autorità dei diversi settori rimane cruciale. Per tale ragione, le tre Autorità europee raccomandano le seguenti azioni di policy da parte di supervisor e istituzioni finanziarie:

  • Contingency Plans: è necessario che le istituzioni finanziarie e tutti gli operatori del mercato predispongano per tempo piani di emergenza per prepararsi all’uscita del Regno Unito dall’UE, inclusa l’ipotesi di elevata volatilità sui mercati a seguito di una “no-dealBrexit;
     
  • Stress Test: a fronte della possibilità di inversioni improvvise dei premi al rischio, con il conseguente aumento dei costi di finanziamento, lo sviluppo e l’utilizzo regolare di stress test in tutti i settori è un aspetto fondamentale;
     
  • Banche: le banche dovrebbero definire strategie per gestire in maniera accurata i maggiori fabbisogni di finanziamento, incluso un rafforzamento della capacità di assorbire le perdite;
     
  • Assicurazioni: i supervisors e le imprese assicuratrici devono essere certi che i rischi di un eventuale, improvviso riallineamento dei premi al rischio e il prolungato scenario di bassi tassi di interesse siano adeguatamente monitorati e analizzati; le più appropriate azioni di mitigazione dovrebbero essere adottate.

 

____________________
(1) Per il report precedente, si veda: “EBA, EIOPA, ESMA: report di autunno su rischi e vulnerabilità del sistema finanziario europeo”, in Panorama Assicurativo n. 180, ottobre 2018 (Sezione “UE”).
http://www.panoramassicurativo.ania.it/admin/plugin/panorama/view.html?id=40007&est=1