Articolo tratto da: PANORAMA ASSICURATIVO (http://www.panoramassicurativo.ania.it/?idcnt=40591)
LE DETERMINANTI DEL RISCHIO E DEL RENDIMENTO DELLE IMPRESE D’ASSICURAZIONE NEGLI STATI UNITI
Li ZHANG, Norma NIELSON, Joseph HALEY
Redditività


Scopo del lavoro è identificare le determinanti dell’esposizione al rischio e dei rendimenti corretti per il rischio delle imprese assicuratrici statunitensi.

A tal fine, gli Autori utilizzano le seguenti misure:

  • deviazione standard dei prezzi azionari per il rischio complessivo;
  • CAPM Beta per il rischio sistematico;
  • Sharpe Ratio per i rendimenti corretti per il rischio complessivo;
  • Treynor Ratio per i rendimenti corretti per il rischio sistematico.

Sulla base dei dati rilevati per il periodo 1992-2011, si evidenzia che le determinanti specifiche significative di ogni impresa (“firm-specific”) dell’esposizione al rischio e del rendimento corretto variano leggermente secondo il tipo di proxy utilizzata e il tipo di compagnia considerata.

Nel complesso, si osserva che il rischio totale è negativamente correlato alla redditività (ROE) e positivamente correlato sia al rapporto fra passività e asset (leverage) sia alle retribuzioni variabili, a quelle differite, nonché alle opzioni riconosciute.

L’indice di Sharpe è correlato positivamente al ROE e alle retribuzioni variabili; l’indice di Treynor è correlato negativamente alla dimensione ma positivamente al ROE e al leverage.

Infine, le imprese assicuratrici quotate al NYSE mostrano un minore rischio complessivo ma un più elevato rischio sistematico. Gli assicuratori vita evidenziano un più elevato rischio sistematico.

I risultati offrono utili indicazioni in merito alle determinanti del rischio e del rendimento che sono sotto il controllo del management e, pertanto, risultano di interesse anche per investitori e Autorità di vigilanza.