Articolo tratto da: PANORAMA ASSICURATIVO (http://www.panoramassicurativo.ania.it/?idcnt=40359)
2019 INSURANCE OUTLOOK DI DELOITTE
Analisi dei mercati


Le tendenze del 2018 e le previsioni sul 2019 per il settore assicurativo mondiale sono l’oggetto di un recente report di Deloitte.

Crescita economica sostenuta, aumento dei tassi di interesse e maggiore redditività degli investimenti sono tra i fattori positivi di contesto che dovrebbero concorrere a migliorare i risultati 2018 del comparto property & casualty rispetto all’esercizio precedente.

Negli Stati Uniti, il primo semestre 2018 ha evidenziato segnali incoraggianti: +12,7% nella raccolta netta, risultati tecnici tornati positivi, miglioramento della redditività complessiva.

Anche fuori dagli Stati Uniti i dati sembrano indicare una ripresa, anche se in misura più contenuta.

Nel comparto vita i segnali positivi sono meno accentuati: negli Stati Uniti la domanda di coperture individuali è tornata a crescere nel 2° trimestre 2018 dopo tre trimestri di continui ribassi; negli altri Paesi avanzati la tendenza è invece di contrazione della raccolta premi. Le economie emergenti hanno evidenziato, per contro, tassi di crescita a doppia cifra.

Il mercato dei prodotti di rendita presenta potenzialità incoraggianti, grazie alle previsioni di rialzo dei tassi.

Alla luce di tale scenario economico, il report presenta un elenco delle tematiche di maggiore rilievo per gli operatori assicurativi nei prossimi 12-18 mesi.

Si spazia dalle questioni legate all’applicazione delle tecnologie nei processi aziendali all’evoluzione nella gestione delle risorse umane, dallo sviluppo dei nuovi prodotti in un mondo sempre più tecnologico alle strategie di fusione e acquisizione fra imprese, dall’evoluzione delle regolamentazioni tecniche di settore alle politiche di prevenzione dei cyber risk, dalle riforme fiscali agli impatti delle nuove normative in tema di privacy.

Il messaggio finale è che, nonostante l’andamento del business risenta di molti fattori esogeni alle imprese, l’impatto degli stessi dipende in misura determinante da come le compagnie stesse si porranno per poterli gestire e dalla loro capacità di adattarsi ai cambiamenti economici e sociali in corso.